BAIOCCO: “Catania, niente alibi. Mi preoccupa il gioco. A conclusione delle prossime tre gare, etnei e Trapani a -3 dal Lecce”

0
123
Davide Baiocco
Davide Baiocco in campo a Torre del Grifo nei giorni che precedettero la notizia del mancato ingaggio del Catania nell'estate del 2015.

Facendo un passo indietro, l’ex centrocampista del Catania Davide Baiocco analizza, ai microfoni di Catania Social Club su ‘Ultima Tv’, la prestazione offerta dai rossoazzurri a Lentini e le difficoltà incontrate, con un occhio rivolto ai prossimi impegni in chiave primo posto. Ecco quanto evidenziato da TuttoCalcioCatania.com:

“Partita non bella, però l’alibi del terreno di gioco non può esserci perchè si poteva e doveva fare di più. Soprattutto perchè la Leonzio ha concesso qualcosa di più al Catania rispetto alla gara d’andata. I rossoazzurri avrebbero meritato di vincere per quanto prodotto, però bisogna migliorare ancora. Il Catania non ha fatto passi avanti. Mi aspettavo una crescita sui principi, sulla volontà di prendersi responsabilità. Il Lecce è in calo ma sapevamo che non avrebbe potuto reggere quei ritmi. Anche il Catania non ha lo stesso rendimento del girone d’andata. Ma più che i risultati mi preoccupa il gioco. La forza di una squadra passa soprattutto da questo. I rossoazzurri prediligono lo sviluppo delle azioni di ripartenza, ma faticano nella costruzione della manovra”.

“Sono d’accordo con Lucarelli quando dice che il Catania ha la possibilità concreta di vincere il campionato, anche se il Trapani si è rifatto sotto e non è una sorpresa. Nelle prossime tre partite, i granata sono avvantaggiati dal calendario mentre il Lecce può perdere altri punti. Il Catania dovrà assicurarsi di vincerle tutt’e tre. A conclusione di queste giornate, penso che la classifica sarà la seguente: Lecce primo a quota 65, Trapani e Catania alle spalle con 62”. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***