GIUDICE SPORTIVO: Catania, un turno di squalifica per Lodi e Bogdan in diffida. Inibizioni ed ammende per il Lecce. Reggina, squalificato La Camera

0
216
Giudice

Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nelle sedute del 12 e 13 Marzo 2018, tra le altre decisioni assunte ha squalificato per un turno il centrocampista del Catania Francesco Lodi “per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro al termine della gara”. Il difensore Luka Bogdan entra in diffida. Due giornate di squalifica, invece, per il giocatore della Reggina Giovanni La Camera “per aver colpito con uno schiaffo un avversario a gioco fermo”. Squalificato anche il Team Manager amaranto Gaetano Iossa “per comportamento scorretto verso i componenti della panchina della squadra avversaria”.

Ammenda di 500 euro e squalifica di due giornate per il preparatore atletico del Lecce Maurizio Cantarelli: “comportamento offensivo verso l’arbitro durante la gara (panchina aggiuntiva)”. Ammenda di 1.500 euro inflitta, poi, al Lecce “perché propri sostenitori durante la gara intonavano cori offensivi verso l’istituzione calcistica; i medesimi introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco, senza conseguenze (r.proc. fed. e cc.)”. Inibizione a svolgere ogni attività in seno alla FIGC a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 23 marzo 2018 per il D.S. leccese Mauro Meluso ed il Presidente Saverio Sticchi Damiani perché‚ al termine della gara assumevano “un atteggiamento irriguardoso nei confronti del direttore di gara e del designatore arbitrale”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***