CALCIO DI CATANIA: Beach Soccer, presentato il progetto sportivo 2018 della Domusbet

0
91

Nota Stampa Catania Beach Soccer

Vuole vivere un grande 2018 la Domusbet Catania Bs. Concetti semplici e chiari fatti di lavoro, applicazione e voglia di successo. Questi i temi presentati oggi nella Sala Conferenze di Torre del Grifo dove la formazione rossazzurra è stata accolta da tanta passione e interesse di media e partners.

Voglia di stupire per la DomusBet Catania Beach Soccer tra poco impegnata nell’Euro Winners Cup e con il sogno scudetto poi da coltivare ad agosto proprio in terra catanese.

Tutto con la solita determinazione del patron, Francesco Di Paola, del presidente, Giuseppe Bosco, del direttore generale, Vincenzo Lo Monaco e del direttore organizzativo, Giuseppe Bellantoni, che, insieme agli sponsor, nella giornata odierna a Torre del Grifo hanno presentato il percorso che inizierà il prossimo 25 maggio in Portogallo, e non solo. Tanta appartenenza anche da parte degli sponsor sempre vicini al progetto etneo con Lo Re Caffe’ con l’amministratore unico Danilo Lo Re: “Speriamo che la passione con cui il presidente porta avanti il progetto ripaghi con dei successi fisiologici. Non sarà facile, ma la squadra ancora una volta è stata costruita nel migliore dei modi”

“Stiamo continuando il progetto iniziato diversi anni fa e che ci permetterà di far diventare Catania una polisportiva – afferma il direttore generale Vincenzo Lo Monaco – con il Catania Calcio come casa madre che non offusca gli altri sport, ma anzi aiuta a migliorarsi. Il Beach vive di un entusiasmo e di una gioia che forse mancano in altre attività sportive, e ad agosto vivremo le finali scudetto proprio a Catania e spero che la gente risponda in maniera concreta, anche perché come dice mio padre: “chi viene a Catania gioca contro un’intera città”.

“Siamo qui di nuovo per cercare di portare la squadra a vincere il tricolore – ha chiosato il patron Francesco Di Paola – L’anno scorso ci è sfuggito per tredici secondi, ma quest’anno abbiamo posto le basi per cercare di fare ancora meglio. Stiamo lavorando per creare un circuito importante, che non si limita al Beach Soccer, ma anche agli altri sport compreso il calcio a cinque. Le altre siciliane hanno preso Baiocco e Mascara? Sono stati senza dubbio grandi calciatori a undici, ma il Beach è un’altra storia. Faccio comunque i miei complimenti alle altre squadre siciliane che nel loro piccolo hanno fatto cose importanti. Noi siamo il Catania ed è normale che contro di noi le motivazioni aumentino, ma questo è il bello: amiamo le sfide. Il campo poi dirà qual è la squadra più forte”.

Conclusione affidata al presidente Giuseppe Bosco: “Sono felice perché anche grazie alla stampa c’è sempre più attenzione intorno a questa squadra. I risultati non sono mai frutto del caso, ma derivano dalla programmazione e da ciò che viene fatto nelle stagioni precedenti. La città di Catania è al centro del mondo per quanto riguarda il Beach Soccer. Siamo stati in Iran e siamo stati accolti benissimo, abbiamo intrecciato rapporti tecnici ma anche economici: non a caso abbiamo ingaggiato il miglior portiere della scorsa stagione (Leyman Hosseini ndr). Adesso siamo pronti per l’Euro Winners Cup, competizione che abbiamo cullato per tre anni qui a Catania e che oggi conta oltre settanta squadre impegnate. Sapete che significa? Che porta migliaia di persone nel capoluogo che la ospita: non sempre si sottolinea con la giusta enfasi il “turismo sportivo” che questi grandi eventi garantiscono. Sotto il profilo sportivo siamo cresciuti, abbiamo acquistato altri campioni e anche lo staff è stato integrato da ulteriori professionalità di altissimo livello”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***