CATANIA – SIENA (Video): la spinta incessante dei tifosi per un sogno che non diventa realtà

1
807

Clima elettrizzante, di grande attesa e speranza allo stadio “Angelo Massimino”. Catania-Siena, semifinale Play Off di Serie C, partita decisiva per accedere alla finalissima di Pescara. Una città intera vive forti emozioni, sognando il raggiungimento dell’obiettivo. Ribaltare il risultato della gara d’andata non è semplice, ma i tifosi ci credono e sono 18.148 i cuori rossoazzurri palpitanti. Lo stadio è traboccante di tifo, calore e passione.

Il Catania preme, vuole a tutti i costi la vittoria e, dopo lo shock iniziale per l’inaspettato vantaggio ospite di Santini, riesce a capovolgere il risultato trascinato da un pubblico maestoso, sempre pronto ad incoraggiare la squadra fungendo da 12/o uomo in campo. La spinta dei tifosi è incessante, fino alla fine. Il popolo rossoazzurro corre al fianco della squadra di Cristiano Lucarelli.

L’impegno profuso, però, non basta. Le occasionissime di Manneh e, soprattutto, Lodi che colpisce una traversa clamorosa nel finale, rappresentano un segnale poco incoraggiante in ottica rigori. Ed infatti i tiri dal dischetto condannano il Catania lasciando gioire i bianconeri toscani. Rabbia, scoramento, delusione e lacrime amare indicano la fine di un sogno. Resta lo spettacolo andato in scena sugli spalti, degno di una tifoseria che si conferma tra le più calde e passionali d’Italia.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

  1. Senza un Allenatore Preparato non si va da nessuna parte. Quando una Società prende un Allenatore solo per risparmiare non si va da nessuna parte. Credo che il Catania ma non è solo un mio pensiero, ma di tanti esperti, non ha mai avuto un gioco, né una sua Identità. Un Tecnico che è sempre andato in confusione. Abbiamo.letteralmente regalato questo Campionato, cosi come in ogni partita la squadra rimaneva nello spogliatoio. Ieri sera una Formazione del tutto sbagliata. Poi ancora se c’è ne fosse stato di bisogno, abbiamo visto l’incapacità e la paura di un Tecnico. Quando Aya ha chiesto la Sostituzione e col Siena in Dieci Uomini, anziché fare entrare un Centrocampista, ho un attaccante, ha fatto entrare un’altro difensore, come se dovevamo proteggere il risultato, mandando un segnake alla squadra quasi di paura. Caro Direttore, le chiacchiere si fanno al mercato. Sin quando risparmierete i soldi per un Allenatore, non andremo da nessuna parte. Caro Direttore vedi il Cosenza che prende uno dei Migliori Allenatori della Categoria, mentre il Catania si affida solo ed esclusivamente ai Principianti. Catania merita ben altro. Se non volete andare in B ditelo chiaramente.

LASCIA UN COMMENTO