SOTTIL: “Catania molto equilibrato, messa in difficoltà squadra in lotta per andare in A”

0
849

Mister Andrea Sottil molto soddisfatto al termine della partita vinta dal Catania contro il Verona. Queste le parole di Sottil evidenziate da TuttoCalcioCatania.com in Sala Stampa:

“Equilibrio in campo. Squadra corta tra i reparti, i ragazzi hanno fatto bene, sono stati veramente intensi recuperando anche tanti palloni ed offrendo un buon calcio, esprimendosi bene in velocità e mettendo in grossa difficoltà il Verona. Giovedì è stata una giornata un pò particolare per questa notizia delle 19 squadre, però siamo stati bravi ad isolarci da questa situazione pensando a preparare bene questo match importantissimo per noi. Volevamo migliorare la prestazione di Foggia, hanno esordito anche i nuovi. La vittoria penso sia meritata, sono contento”.

“Il gruppo mi segue dal primo giorno. Lavoriamo su un determinato tipo di calcio da esprimere a prescindere dalla categoria. Io ho sempre parlato di principi e non di sistemi di gioco. Essere corti, recuperare le seconde palle ed essere protagonisti della partita è un concetto che portiamo avanti dall’inizio. All’interno del match ci sono tante mini partite dove non sempre si può attaccare. Ci sta abbassarci di qualche metro ma mantenendo sempre intensità e capacità di ripartire, giocando con ordine. Ai ragazzi chiedo di essere un blocco di squadra unito in fase difendente, mentre in avanti serve sana spregiudicatezza azzardando perchè la qualità in avanti non ci manca. Quando iniziamo l’azione dobbiamo giocare la palla in velocità. Si può fare sempre meglio ma con il lavoro ci riusciremo”.

“Possiamo applicare più ritmi di gioco. Stasera ho scelto di puntare sull’ampiezza, sapevamo che con i cambi di fronte in velocità li potevamo mettere in difficoltà senza i raddoppi delle mezzali. Lodi può giocare in qualsiasi posizione. Marotta ha fatto vedere le sue capacità di attaccare gli spazi come solo lui sa fare. Bene anche il lavoro svolto da Manneh e Barisic. Fraseggio? Il calcio è uno sport semplice, bisogna cercare di occupare gli spazi al tempo giusto. I nuovi scalpitavano, volevano dimostrare il proprio valore. Hanno giocato davanti ad un pubblico fantastico. Non abbiamo potuto dare minutaggio ‘vero’ ai nuovi in questo periodo, però direi che hanno fatto molto bene”.

“Silvestri-Aya? Sono una coppia di centrali che si incastrano bene perchè Aya è un marcatore rapido ed esplosivo, Silvestri sa anche impostare ed ha buona tecnica. Ciancio? Molto tattico, difficilmente si fa sorprendere. Ha duttilità perchè può giocare anche a destra. Tutta la squadra ha fatto bene contro un attacco di tutto rispetto, un avversario che deve vincere il campionato di B. Diamo valore al Verona, era importante per me anche valutare la fase difensiva contro attaccanti di rilievo”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

LASCIA UN COMMENTO