ECOGRUPPO TORRE DEL GRIFO: presentata la squadra in Sala Congressi

0
189

Questo pomeriggio l’Amministratore Delegato del Calcio Catania Pietro Lo Monaco, il Direttore Generale dell’A.S.D. Torre del Grifo Village Antonio Carbone ed Angelo Maugeri, Amministratore Unico di Ecogruppo Italia, hanno presentato ufficialmente in Sala Congressi il team Ecogruppo Torre del Grifo, formazione di pallanuoto femminile partecipante al prossimo campionato nazionale di Serie A1. Hanno preso parte alla conferenza stampa anche Sergio Parisi, Presidente FIN Sicilia ed Assessore allo Sport del Comune di Catania, con l’allenatrice Moira Vaccalluzzo ed il Direttore Sportivo Giusi Malato.

Queste le parole evidenziate da TuttoCalcioCatania.com:

PIETRO LO MONACO – “Abbiamo acquisito il titolo sportivo di una squadra di A1, la Nuoto Cosenza. Auguro una buona stagione alla squadra ed ai nostri sponsor che partecipano con passione a questo nuovo progetto del Calcio Catania. L’importante non è partecipare ma vincere perchè in vasca c’è la lealtà ma anche la competizione e la rivalità sportiva. Vogliamo crescere di luce propria. Quest’anno puntiamo a mantenere la categoria e cercare di prenderci qualche soddisfazione valutando il più possibile il patrimonio territoriale nostro ed accrescendo l’attenzione per questo sport nel migliore dei modi. Chiaramente non possiamo pensare di ripercorrere le orme di una realtà come l’Ekipe Orizzonte, però ci piacerebbe sviluppare un grande progetto organizzativo. Ringrazio chi si è adoperato affinchè quanto fatto finora diventasse realtà”.

ANTONIO CARBONE – “Stiamo crescendo e sviluppando anche un’attività maschile in Serie C. Con Giusi Malato, che sarà il nostro Direttore Sportivo poichè ha deciso di smettere di giocare purtroppo, avevamo l’intenzione di fare crescere un gruppo di ragazze, iniziando il percorso dalla B. A breve termine vorremmo avere un gruppo organizzato che possa competere con le più forti del torneo. Ringrazio anche il Presidente della Nuoto Cosenza che è stato subito disponibile al passaggio di proprietà. Sono bastate 24 ore. Giusi Malato non smette mai di trasmettere entusiasmo a chi si affaccia a questo sport, con una cura particolare di ogni dettaglio”.

ANGELO MAUGERI – “Ecogruppo porta bene. L’anno scorso l’Amatori Catania è salito in A, col Catania Calcio siamo andati vicini alla promozione. Adesso siamo in A1 con la Torre del Grifo. Evidentemente portiamo bene. Magari non riusciremo a fare quel che ha fatto l’Ekipe Orizzonte per la pallanuoto catanese, però si può costruire qualcosa d’importante avendo gettato delle basi solide. Sono sicuro che faremo un grande campionato”.

SERGIO PARISI – “Nascondo un’emozione forte. Mi ritrovo nella sede del Calcio Catania, io che sono tifoso da una vita. Mi ritrovo in un mondo che 20 anni fa non avrei mai potuto immaginare di vedere a questi livelli. Torre del Grifo è una struttura straordinaria. Tutti dobbiamo essere grati a Lo Monaco per avere portato avanti con grande minuzia questo progetto di sviluppo. Significativo sottolineare i passi effettuati dalla classe dirigente sportiva di questa città portando a Catania anche scudetti e medaglie, con grande sacrificio e professionalità. Lo sport ha riscontri sociali non indifferenti per Catania. Ora ritroviamo un’altra squadra catanese in A1. Per me è motivo di vanto. Ci saranno le batoste ma anche le grandi soddisfazioni, come quella di presentare una squadra nella massima categoria italiana in questa struttura che non ha nulla da invidiare a Milanello e Trigoria. Questo vale già quanto la conquista di uno scudetto per Catania. Porto i saluti affettuosi del sindaco di Catania che non è potuto essere qui perchè a Buxelles”.

GIUSI MALATO – “Finalmente adesso cominciamo a raccogliere i frutti di un progetto a cui ho fortemente creduto, anche quando nessuno si sarebbe cimentato in quest’avventura. Alle ragazze chiederò sempre di giocare con il cuore e la testa, non arrendendosi mai e rialzandosi sempre da ogni caduta. Vietato abbattersi nei momenti di difficoltà”.

MOIRA VACCALLUZZO“L’obiettivo non può che essere la salvezza in A1 e spero nella crescita delle ragazze, piccole e grandi che siano, portando avanti un progetto coinvolgente a 360 gradi”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***