ESCLUSIVA – Todeschi (CanaleSassuolo.it): “Col Catania per vincere e convincere. Sassuolo favorito ma attenzione ai rossoazzurri”

0
681

Ai microfoni di TuttoCalcioCatania.com è intervenuto con grande disponibilità il collega di CanaleSassuolo.it Massimiliano Todeschi. Occasione per conoscere un pò meglio le vicende di casa Sassuolo in vista dell’impegno di Coppa Italia al “Mapei Stadium” contro il Catania.

Come arriva il Sassuolo all’appuntamento?
“Il pareggio a reti bianche con l’Udinese ha segnato un passo in avanti dopo la brutta sconfitta di Parma, ma ancora la strada per tornare alle prestazioni brillanti di inizio campionato appare lunga. Come sottolineato più volte da mister De Zerbi la Coppa Italia è un impegno importante e come tale verrà affrontato: una bella vittoria, convincente anche sotto il profilo del gioco, potrebbe dare una boccata d’ossigeno all’ambiente.

Mister De Zerbi adotterà un turnover marcato, oppure effettuerà poche variazioni nell’undici di partenza rispetto al campionato?
“Si va verso una rivoluzione della formazione di domenica scorsa. Il mister non si è nascosto, chiarendo che la gara contro il Catania sarà l’occasione, per chi ha giocato meno, di fargli cambiare idea in merito alle occasioni da concedere in campionato. Oltre a Pegolo in porta sarà dunque il turno di Lemos, Dell’Orco e Brignola, giocatori che al momento hanno collezionato uno scarso minutaggio”.

Ti aspetti una partita dall’esito scontato?
“Inutile negare che il Sassuolo parte favorito, ma non bisogna dimenticare che il Catania nel turno precedente ha sconfitto una squadra di categoria superiore come l’Hellas Verona. Mai dire mai, l’obiettivo dei neroverdi deve essere quello di andare rapidamente in gol e cercare di mettere in ghiaccio la partita. Se così non avvenisse il risultato potrebbe essere anche sorprendente”.

La classifica di Serie A dice che il Sassuolo è a ridosso della zona Europa. La conquista di un piazzamento europeo è un sogno che può diventare realtà?
“Sognare non costa nulla ma temo che arrivare in Europa già nel primo anno del nuovo ciclo sia un obiettivo difficilmente raggiungibile. La lotta per il settimo posto si farà agguerrita e credo che solo qualche passo falso da parte delle dirette concorrenti (su tutte Atalanta e Sampdoria) potrebbe aprire qualche spiraglio in più per i neroverdi, che comunque credo resteranno nella parte sinistra della classifica.

Come valuti il lavoro di Roberto De Zerbi, finora, sulla panchina neroverde?
“De Zerbi ha idee chiare, coraggio e carisma. Il suo lavoro è stato finora sicuramente positivo, ha ottenuto alcuni giocatori di spessore e in linea con la sua filosofia e sta facendo fruttare le sue idee di gioco. A volte può spiazzare vedendo cambi di modulo molto frequenti ma ormai ci stiamo abituando alle sorprese: credo che nel girone di ritorno, completato l’assestamento fisiologicamente necessario, potremmo vederne delle belle”.

Quali giocatori delle due squadre potrebbero risultare determinanti nell’economia della gara?
“Sul versante neroverde Alessandro Matri potrà avere un’occasione forse unica per scalare inaspettatamente le gerarchie, visto il momento di appannamento di Babacar e l’assenza per infortunio di Boateng. Per quanto riguarda i rossoazzurri, giocatori come Angiulli e Curiale, forti dell’esperienza anche in altre piazze di prestigio e che a mio avviso non sfigurerebbero neppure in B, potrebbero far valere le loro qualità”.

Si ringrazia il collega Massimiliano Todeschi per la gentile concessione dell’intervista.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

LASCIA UN COMMENTO