CATANIA: Top e Flop di Novembre, in rialzo le quotazioni di Monzon

0
195
Logo Calcio Catania

Come ogni mese TuttoCalcioCatania indica i calciatori del Catania messisi maggiormente in evidenza, sia in termini positivi che negativi. A novembre conferme sui fronti Rosina e Calaiò, piacevole novità il rientro di Almiron e bene Monzon. Tris argentino per quanto riguarda i giocatori in calo nel periodo di tempo considerato:

TOP

Fabian Monzon
Costantemente in crescita le prestazioni del laterale sinistro argentino. La sua spinta è temuta dagli avversari, che spesso faticano a limitare le scorribande di Monzon, il quale fa registrare progressi anche nella fase difensiva;

Sergio Almiron
Dopo il lungo periodo di stop, l’esperto centrocampista argentino del Catania è tornato in campo. Lo ha fatto con risultati lusinghieri. Certamente necessita ancora di acquisire un livello di condizione fisica ottimale, ma le prestazioni di Almiron fanno ben sperare per il futuro;

Alessandro Rosina
Lavoro di sacrificio notevole, come sempre. A volte gli avversari si mostrano visibilmente imbarazzati quando falliscono l’ennesimo tentativo di contrasto nei confronti di Rosina, sempre più anima di questo Catania;

Emanuele Calaiò
Determinante contro Varese e Latina siglando due gol, peccato non lo sia stato anche nelle trasferte di Avellino e Terni (ha saltato Trapani per squalifica). Punto di riferimento che mette sempre in apprensione le difese avversarie.

FLOP

Nicolas Spolli
Il capitano argentino continua ad essere al di sotto dello standard prestativo, probabilmente anche in virtà delle condizioni fisiche non ancora ottimali. Quando sarà pienamente efficiente fornirà il suo prezioso contributo alla causa?

Fabian Rinaudo

In calo le performance del centrocampista. C’è chi sostiene che il motivo principale sia dovuto alla presenza in campo di Almiron, che oscurerebbe il suo lavoro facendolo entrare meno nel vivo del gioco. Sta di fatto che nelle ultime partite Rinaudo non si è espresso ai massimi livelli.

Gaston Sauro
Schierato in un ruolo non suo a causa della continua emergenza infortuni, il difensore ha fatto quel che poteva sull’out destro ma non è un terzino e si vede.