CAMPLONE (Perugia): “No barricate, altrimenti il Catania ci massacra! Andrà almeno ai playoff”

0
216
Andrea Camplone

Conferenza stampa di Andrea Camplone alla vigilia di Catania-Perugia

Vigilia di Catania-Perugia. Il tecnico biancorosso Andrea Camplone teme la trasferta di Catania ma è fiducioso che la sua squadra possa fare bene allo stadio Massimino. Queste le sue parole evidenziate da TuttoCalcioCatania:

“Il Catania ha cambiato tutto. Ha fatto più acquisti di tutti in B. E’ una formazione totalmente rinnovata. Hanno gamba e tanta voglia di fare bene i nuovi. Mettono tanto come intensità, forza fisica”.

“Non faremo le vittime sacrificali, ci giocheremo la nostra partita, consapevoli che troveremo un grandissimo avversario. Arriverà almeno ai playoff il Catania con tutti gli acquisti che ha fatto. Ma anche noi abbiamo la necessità di fare risultato”.

“Con le punte che hanno a disposizione ci massacrano se facciamo barricate. Occorrerà raddoppiare forza e concentrazione. Sta a noi portare la gara dalla nostra parte. La mia squadra ha fatto tanto finora e può continuare a dare tanto”.

“Noi abbiamo diversi infortunati, non possiamo presentare la formazione tipo. E’ una gara importante per il nostro cammino. Loro hanno il morale a mille, con attaccanti molto forti”.

“Catania è una piazza difficile, dovremo essere bravi a rendergli la vita difficile. Attraverso il gioco e la nostra filosofia di calcio, controbattendo di volta in volta”.

“Secondo me possiamo fare risultato allo stadio Massimino. Il Catania ha più da perdere rispetto a noi, avendo anche speso tanto sul mercato”.

“Si sono allenati tutti bene. Adesso Lanzafame sta molto meglio, si è allenato con continuità e potrebbe giocare. Anche Parigini nei giorni scorsi non mi è dispiaciuto”.

“Noi abbiamo una squadra giovane, i ragazzi non dobbiamo farli abbattere. C’è bisogno di tutti. Tutti stanno facendo il proprio dovere, chi più e chi meno. Comotto? Non sarà della partita. Penso che per la prossima sarà in campo, sta lavorando in differenziato”.

“Anche Del Prete e Fazzi non andranno a Catania. Verre sta vivendo un periodo particolare a causa di un problema al piede, ma ci sarà in Sicilia”.

“Fabinho sta benissimo. Viene da quattro mesi di stop. E’ un giocatore importante, è pienamente recuperato. L’importante è che lui resti tranquillo per dare il 100%”.