CROTONE: curiosità storiche in pillole

0
514
Crotone Logo

Migliore piazzamento nella storia del Crotone il sesto posto in Serie B risalente alla scorsa stagione

TuttoCalcioCatania ha raccolto alcune curiosità storiche legate al Crotone, prossimo avversario degli etnei in campionato allo stadio Angelo Massimino. Eccole di seguito riportate in pillole:

  1. La prima società calcistica crotonese nasce nel 1923, con il nome di Società Sportiva Crotona, il primo presidente è Adolfo Asturi.
  2. Il Crotone è stato campione del girone B della Serie C1 1999-2000, del girone I del Campionato Nazionale Dilettanti 1996-1997 e finalista della Supercoppa di Lega di Serie C1 nel 2000. Il miglior piazzamento in Serie B è il sesto posto, risalente alla passata stagione ottenendo una qualificazione ai playoff, dove verrà eliminato al turno preliminare dal Bari.
  3. Per la prima volta il Crotone ha disputato un campionato di Serie B nella stagione 2000/2001.
  4. L’inno ufficiale del Crotone, che accoglie le squadre in campo prima dell’inizio delle partite casalinghe, è Ma il cielo è sempre più blu, brano inciso nell’estate del 1975 dal cantautore crotonese Rino Gaetano.
  5. Il Crotone disputa le proprie partite interne allostadio Ezio Scida. L’impianto è intitolato all’omonimo calciatore crotonese, morto il 19 gennaio 1946. Durante un viaggio verso Castrovillari per un’amichevole contro la squadra locale, l’automezzo che trasportava la squadra si ribaltò a causa del manto stradale sdrucciolevole e nell’incidente perse la vita proprio lo stesso Scida.
  6. Quattordici giocatori del Crotone sono stati convocati nelle Nazionali maggiori. Si tratta di Antonio Mirante, Federico Marchetti, Daniele Gastaldello, Angelo Ogbonna, Antonio Nocerino, Pasquale Foggia, Alessandro Florenzi, Jacopo Dezi, Federico Bernardeschi, Nicola Sansone, Dante Lopez, Vinicio Espinal, Abdelkader Ghezzal, Ilyos Zeytulaev.
  7. La vittoria per 32-0contro la Palmese del 20 novembre 1994 rappresenta un record per quanto riguarda la storia dei campionati italiani.
  8. Nei 20 anni di gestione della società calcistica crotonese da parte della famiglia Vrenna, solamente il Göteborg in Europa vanta altrettante vittorie di campionati professionistici e playoff.
  9. Il record di presenze con la maglia del Crotone appartiene ad Antonio Galardo (359), ancora oggi giocatore rossoblu. Il più alto numero di reti nella storia del club crotonese è stato invece siglato da Andrea De Florio (54).
  10. La tifoseria crotonese, conosciuta anche come “Pitagorica”, ha come principale gruppo organizzato la “Curva Sud Crotone”, nata in seguito alle varie leggi adottate per contrastare il fenomeno ultras in Italia, intorno al 2007. Particolarmente sentito il gemellaggio con i tifosi del Catania.