VERSO CATANIA-FROSINONE: le possibili soluzioni in attacco se non gioca Calaiò

0
409
Emanuele Calaiò

Come sostituire eventualmente Calaiò sabato? Le ipotesi da considerare…

Acciacchi fisici per Emanuele Calaiò. Questo è quanto emerso negli ultimi giorni a Torre del Grifo, con la presenza dell’attaccante palermitano a rischio in vista di Catania-Frosinone. In caso di forfait di Calaiò (sarebbe sicuramente un’assenza pesante per i rossoazzurri), mister Marcolin si troverebbe costretto a rivedere qualcosa nell’assetto tattico. Analizziamo brevemente le possibili soluzioni da adottare sabato pomeriggio:

IPOTESI 4-3-1-2
Il tecnico bresciano sin dal suo primo giorno di lavoro ai piedi dell’Etna ha focalizzato l’attenzione su questo sistema di gioco, optando per lo schieramento di Rosina a supporto delle punte Calaiò e Maniero. Qualora Calaiò non dovesse esserci, contro il Frosinone spazio a Barisic o Castro in coppia con Maniero, oppure l’avanzamento di Rosina come seconda punta e Chrapek (o Martinho) trequartista.

IPOTESI 4-2-3-1
Primo modulo alternativo al 4-3-1-2. Attraverso questo sistema il Catania privilegia lo sfondamento per vie laterali con una sola punta che, in caso di forfait di Calaiò, sarebbe Maniero. Sull’out offensivo destro giocherebbe Martinho con Castro utilizzato a sinistra e Rosina in posizione centrale.

IPOTESI 4-3-3  
Perché non rispolverare il 4-3-3? Un’idea possibile per Marcolin che, in mancanza di Calaiò, opterebbe per l’impiego di Maniero punta centrale con Rosina e uno tra Castro e Martinho esterni offensivi.