CATANIA-CITTADELLA: applausi, fischi ed olé ironici. La festa è solo granata

0
841
Catania vs Cittadella, Curva Nord

Gli unici a meritare applausi scroscianti a Catania i giocatori del Cittadella

Catania vs Cittadella, Curva Nord

Ancora una volta un brutto pomeriggio per i tifosi del Catania. Allo stadio Angelo Massimino la squadra di Marcolin non è riuscita a chiudere il discorso salvezza, consegnando i tre punti all’avversario. Il 2-3 finale regala profonda angoscia, rabbia, sconforto ed amarezza al popolo rossoazzurro. Nel primo tempo il pubblico ha sostenuto il Catania non facendo mancare il consueto sostegno, ma la rete del vantaggio granata di Gerardi ha scatenato i fischi e cori della tifoseria che non ha fatto nulla per nascondere il proprio disappunto. La Curva Nord ha aspramente protestato i vertici societari non risparmiando i giocatori, protagonisti in campo.

Catania vs Cittadella, Curva Nord

Anche nonostante il pareggio di Schiavi la Nord ha duramente contestato, ma facendolo sempre nei canoni della civiltà. Fischi sonori puntualmente fatti pervenire alla squadra anche quando in possesso della palla e non sono mancati gli olè ironici verso gli stessi calciatori. Proteste anche dalla Sud. Dalla tribuna B, invece, qualche urlo d’incitamento nella speranza che il Catania riuscisse quantomeno a portare a casa un pareggio.

Catania vs Cittadella, Curva Nord

In un primo momento i giocatori hanno reagito alle critiche proiettandosi in avanti allo scopo di cambiare le carte in tavola e rasserenare l’ambiente. Dopo l’intervallo, però, il clima è rimasto teso ed il Catania ha incontrato ulteriori difficoltà. Attimi di silenzi sugli spalti, inframmezzati dagli ennesimi cori di protesta e qualche timido urlo d’incoraggiamento nel corso della ripresa. Così come accaduto in occasione dell’1-1 di Schiavi, la trasformazione del penalty ad opera di Calaiò nel finale è stata accolta con fischi udibili molto chiaramente. La presenza degli striscioni “Voi senza dignità, noi da Serie A”, oppure “Da adesso… fuori dai cogl…” fa capire quanto è forte la delusione nell’ambiente etneo ed evidente la spaccatura tra tifosi, squadra e società.

Catania vs Cittadella, Curva Sud

Al 90’ la marcatura di Stanco provoca l’euforia dei supporters veneti ma anche una nuova bordata di fischi e non mancano i cori di disappunto verso la gestione Marcolin. Parte dello stadio gli urla “Vattene a casa”, a conferma che nemmeno il tecnico bresciano gode della fiducia dei tifosi. Al termine dei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara, Sig. Gavillucci della sezione di Latina, i calciatori rossoazzurri si dirigono in fretta verso gli spogliatoi a testa bassa. Dalla Nord parte il coro “Sotto la Curva, venite sotto la Curva” e l’intero stadio applaude convintamente il Cittadella.

Catania vs Cittadella, applausi

I giocatori veneti, dopo avere salutato il gruppetto di tifosi granata giunti in Sicilia, ricambiano esplicitamente il gesto della tifoseria catanese, ringraziando il popolo rossoazzurro per la sportività. Anche questo è il bello del calcio, applaudire l’avversario nonostante la cocente delusione per il ko rimediato dalla propria squadra del cuore. In questo caso, però, è la tristezza a prendere il sopravvento allo stadio Massimino nel contesto di uno scenario cupo e triste per i colori rossoazzurri.