CONSIGLIO FEDERALE: ecco le decisioni prese anche in tema d’illecito sportivo

0
847
Figc

Il comunicato ufficiale della Figc

Consiglio Federale   
Tommaso Miele nominato Commissario straordinario della Lega Pro  

Il Presidente federale ha aperto i lavori alle ore 14.30. Presenti: Beretta, Lotito e Pozzo per la Lega Nazionale Professionisti – Serie A; Abodi per la Lega Nazionale Professionisti – Serie B; Pitrolo e Gravina per la Lega Pro; Cosentino, Burelli, Caridi, Colonna e Tonelli per la Lega Nazionale Dilettanti; Tommasi, Calcagno e Perrotta per l’Associazione Calciatori; Ulivieri e Perdomi per l’Associazione Allenatori; il Presidente del Settore Giovanile e Scolastico Tisci, il Presidente del Settore Tecnico Rivera; il Presidente Aia Nicchi; il Direttore generale della FIGC Uva; il Segretario federale Di Sebastiano; il Vice Presidente UEFA Abete.

‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐‐

Il Presidente federale, aprendo i lavori del Consiglio, ha salutato con soddisfazione la conquista della medaglia d’argento della Nazionale di Beach Soccer ai Giochi Europei di Baku e il passaggio ai quarti di finale della Nazionale Universitaria impegnata in Corea del Sud nella 28^ edizione delle Universiadi. Tavecchio, inoltre, ha relazionato i consiglieri sullo stato di avanzamento delle comunicazioni intercorse con l’Istituto per il Credito Sportivo circa la garanzia concessa alla Lega Pro con riferimento alla procedura prevista per la normativa della Licenza Nazionale.

Al fine di accettarla, il Presidente federale ha illustrato le richieste avanzate allo stesso ICS circa tale linea di credito (pagabile in presa diretta, con vincolo di destinazione ed irreversibile fino al 31 ottobre). Il Consiglio ha approvato all’unanimità. Nella sua informativa, il Direttore Generale Michele Uva ha presentato la composizione delle Commissioni, del Panel di esperti e degli Organi disciplinari UEFA per il mandato 2015/2019, segnalando come la stessa UEFA abbia espresso alla FIGC formale apprezzamento per le quattro rappresentanti femminili. Il Consiglio federale si è congratulato con Giancarlo Abete, riconfermato fino a marzo 2017 quale terzo Vice Presidente dall’ultimo Comitato Esecutivo UEFA.

Situazione Lega Italiana Calcio Professionistico ed eventuali provvedimenti

Il Consiglio, su proposta del Presidente Tavecchio, ha votato quale Commissario straordinario della Lega Pro il Consigliere della Corte dei Conti dr. Tommaso Miele, il quale potrà avvalersi della collaborazione di Vice Commissari nel numero massimo di 3. Al dr. Miele sono stati attribuiti tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione, con il compito di celebrare l’assemblea elettiva straordinaria entro il 31 ottobre 2015.

Modifiche regolamentari

Con riferimento al Codice di Giustizia Sportiva, per quanto concerne l’azione del Procuratore federale (ex art. 32 ter), con l’obiettivo di contingentare i tempi del procedimento, è stata approvata all’unanimità la modifica che prevede che “in caso di impedimento dell’incolpando che abbia richiesto di essere sentito, o dei suoi difensori, il Procuratore Federale assegna un termine di due giorni per presentare una memoria sostitutiva”.

Il Consiglio, nella sua interezza, ha condiviso l’aumento del minimo edittale per la fattispecie prevista dal divieto di scommesse ed obbligo di denuncia. Nel primo caso l’inibizione o squalifica passano da due a tre anni, nel secondo caso da tre mesi a sei mesi. Lo stesso è stato deciso nelle fattispecie dell’illecito sportivo e obbligo di denuncia, le cui sanzioni passano, nel primo caso, da un minimo edittale da tre a quattro anni e, nel secondo caso, da sei mesi ad un anno.

Su richiesta dei rappresentanti della Lega Nazionale Dilettanti, il Consiglio federale ha votato all’unanimità l’ampliamento a 180 giorni del termine ultimo per l’indizione dell’assemblea straordinaria elettiva. Il Consiglio federale ha approvato all’unanimità la riforma dei campionati giovanili nazionali così come proposto dal Settore Giovanile e Scolastico, con decorrenza dalla stagione sportiva 2016/2017. Le modifiche regolamentari sono ispirate ad un aumento della motivazione e della competitività degli stessi campionati e prevedono l’inserimento del Campionato Under 16 riservato alle squadre di Serie A e Serie B a completamento della filiera dei campionati giovanili.