BOTTO DI FINE ANNO: la Casertana sbanca il “Massimino”, le Curve contestano

2
2985
Catania vs Casertana

>>> Visualizza il tabellino e le statistiche della partita in tempo reale <<< 

Ci si attendeva una chiusura d’anno coi botti. Così è stato, ma favorevolmente alla Casertana. A sorpresa, la formazione campana incamera l’intera posta in palio a Catania. 1-2 il risultato finale. Rossoazzurri sorpresi dalla pressione casertana, evidente fin dai primi minuti.

Già al 7′ la squadra di D’Angelo sblocca il risultato. Merito di Padovan che si gira e trafigge Pisseri a fil di palo. Lo stesso attaccante, al 14′, raddoppia muovendosi egregiamente sul filo del fuorigioco. Doccia fredda per il Catania che, tuttavia, pochi minuti più tardi reagisce accorciando le distanze. Buon suggerimento di Mazzarani a beneficio di Fornito che insacca. Episodio che potrebbe cambiare le sorti del match. In realtà il Catania attacca in modo confusionario. I rossoazzurri spingono con il 4-3-3 ma faticano a scardinare la difesa ospite. Ad inizio ripresa il Catania preme forte sull’acceleratore e sfiora il gol con Bucolo, prima, e Mazzarani, dopo.

Bravissimo, nel secondo caso, l’estremo difensore Cardelli sugli sviluppi di un calcio di punizione a respingere. Al 28′ il colpo di testa di Ripa viene respinto ancora una volta con un guizzo di Cardelli. Lucarelli prova a giocarsi, tra le altre, le carte Lodi e Di Grazia. La difesa rossoblu, però, regge agli assalti etnei fino al triplice fischio del direttore di gara, poco convincente nello svolgimento del suo operato. Le Curve non apprezzano. “Pretendiamo di più”, “Se restiamo in C, vi facciamo un c… così”, il grido rispettivo di Curva Nord e Sud. A sottolineare la delusione per l’ennesima occasione sprecata di approfittare dei passi falsi del Lecce.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

2 COMMENTI

  1. Ci vogliono come il pane due Centrocampisti di Qualità e di quantità. Una vergogna oggi perdere con una Casertana che nelle ultime partite aveva conquistato 5 punti in altrettante partite. Qui qualcosa non funziona.

Comments are closed.