VITTORIA, MA QUANTA FATICA: un rigore in soccorso del Catania, avversari ultra difensivi e si ripete il copione…

1
381

Il Catania corre il serio rischio di ripartire da un risultato diverso dalla vittoria, che arriva soltanto a tempo scaduto. La Virtus Francavilla, similmente a quanto sempre più spesso accade alle avversarie dei rossoazzurri, gioca una gara particolarmente accorta. Pugliesi molto compatti ed ordinati che concedono poco o nulla nel primo tempo, qualcosa di più nella ripresa che vede salire in cattedra Nordi, autore di alcuni interventi provvidenziali. Estremamente complicato si rivela per il Catania perforare il bunker ospite. Spazi a lungo chiusi nonostante Sottil decida di schierare quattro attaccanti, in particolare Marotta e Curiale in posizione centrale. E’ dura aprire la difesa biancazzurra, il lungo possesso palla non ipnotizza un avversario molto concentrato. Sugli esterni spinge poco Ciancio, va meglio a sinistra prima con Baraye e, poi, con l’ingresso in campo di Scaglia.

Barisic e Vassallo non pungono, servono la velocità di Manneh e la tecnica di Brodic per mettere un pò più di pepe al Francavilla. E’ un Catania avente il pallino del gioco ma poco brillante, che assicura tanta imprecisione e molta frenesia. L’assillo di fare risultato a tutti i costi non aiuta la compagine di Sottil. Nel finale, però, l’episodio chiave che viene in soccorso del Catania è l’assegnazione di un calcio di rigore. Lodi mantiene la necessaria freddezza dal dischetto e non sbaglia. Bene così, per una squadra che non dà l’impressione di essere mentalmente serena vincere è molto importante. Sul piano della prestazione, però, le perplessità non mancano faticando oltremodo al cospetto di squadre chiuse a riccio. Una storia che si continua a ripetere.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

  1. Non si può Cambiare ad ogni Partita la Formazione. Sottil è in Totale Confusione. Non Esiste Gioco, e c’è troppo Nervosismo all’interno dello Spogliatoio. Nessun Tecnico si Comporta come Sottil. In una Squadra è giusto che Tutti devono sentirsi Titolari, ma è anche Giusto che una Squadra deve Avere una Base anche par Un Problema di Amalgama, e per fare crescere Un’intesa tra i Reparti. Cambiare Continuamente crea soltanto Confusione, Caos, e Nervosismo, ma anche Tensione che poi si Accumula nella mancanza di Serenità e Tensione in ogni Singolo. Spero che la Finisca di continuare a fare Esperimenti perché questo Dimostra anche che il Tecnico è in Totale Confusione è in Difficoltà.

Comments are closed.