SIRACUSA – CATANIA: la partita s’incomincia a giocare sui social

6
1274
Siracusa vs Catania

Tifosi delle rispettive squadre si “beccano” online…

Manca una settimana al fischio d’inizio di Siracusa-Catania. Una partita molto sentita nella sponda aretusea della Sicilia, meno in quella rossoazzurra che considera al cospetto del Palermo il vero derby isolano. Sui social ci sono già i primi commenti tra le opposte tifoserie. Com’è noto il difensore Marco Turati e gli ultras siracusani hanno spronato la città a gremire lo stadio “De Simone”. A questo proposito tanti catanesi hanno ironizzato con frasi del tipo “Quel giorno al paese ci sarà festa nazionale….. Arriva il Catania, poveri siracusani x voi e come se arrivasse una squadra di serie A….. Siete solo una provinciale inferiore”. Qualche sostenitore azzurro risponde “Sarebbe il caso di finirla di dare tutta questa importanza alla partita col Catania. E a Catania pensassero a vincerlo il campionato, piuttosto che ostentare tutta questa protervia. Con tutti i soldi che spendono ogni anno…“.

Si passa, poi, ad esternazioni come “Amici catanesi, lasciate stare il paragone tra le due città. Siracusa è Siracusa con le sue bellezze e la sua storia. Direi che su questo piano vinciamo sempre noi 10 a 0”. Non si fa attendere la risposta etnea: “L’unica cosa dove potete vincere 10 – 0 contro noi, è a bocce.. forse……”. C’è anche chi enfatizza l’importante figura di Archimede, matematico, fisico ed inventore siracusano sottolineando “Noi siamo quelli che discendono da Archimede….e voi??”. Anche in questo caso non tardano ad arrivare le risposte le risposte, vedi “Noi siamo quelli che discendono da Giovanni Verga, Vincenzo Bellini , Angelo Musco… ti basta?”.

Per il Catania la notizia del mancato ripescaggio in B è una ferita ancora a parte. Immancabile ironia siracusana: “Ma questi catanesi che scrivono sono quelli che esultavano per la promozione quest’anno? L’importante non è salire ma festeggiare, forse l’anno prossimo vi ripescano occhio ad esultare però…”. A Catania, invece, ricordano la lunga militanza del club in Seria A snobbando l’avversario anche per via delle differenti ambizioni di classifica. Al di là del campanilismo, c’è attesa perchè i punti in palio sono importanti: il Siracusa in chiave salvezza, il Catania in ottica primo posto. Sarà il campo a dire chi la spunterà. Intanto Siracusa-Catania è già iniziata…

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

6 COMMENTI

  1. Se invece facessimo finta di nulla….
    Ricordiamoci sempre che è una partita di calcio….
    Pensiamo a vedere calcio, soettacolo, tifoserie e colore…
    FINIAMOLA… IL CALCIO È UN’ALTRA COSA…

  2. L’anno scorso.li o sentiti tifare…questi paesani..
    Forza Etna. ..e lava bruciati tutti..vi rendete conto…anno fatto ridere anche i veneti…sti Ces. ……non sanno che per poter giocare con loro..dobbiamo scendere sempre noi di categoria….perché loro non saliranno mai….

  3. Prima criticano e poi sono sempre a Catania per qualsiasi cosa….mi dispiace ma soffrono di complesso di inferiorità. Verso il catanese.pensate che ancora dopo 25 anni tirano ancora le pietre..vedi partita di coppa Italia. Dell’anno scorso. …e poi come vogliono competere col tifo catanese. .allo stadio ci vanno massimo in mille persone…solo quando gioca il Catania fanno forse duemila spettatori…ma speriamo che sia l’ultimo anno che andiamo a giocare in quel campetto li……

  4. Chi perde tempo in battibecchi da ritardati mentali dell’una e l’altra sponda, potrebbe impiegare meglio il proprio tempo. Potrebbero guardarsi attorno per vedere com’è ridotta la Sicilia tutta… Altro che calcio. E fare qualche sana riflessione… Già, ma per riflettere ci vuole cervello, cosa che manca ai “tifosi” del calcio odierno. Si salvi chi può…

  5. Noi catanesi dobbiamo vincerle tutte prima di aprirci la bocca come ogni anno. Affrontare il Siracusa o la Juventus per noi deve essere lo stesso. Volevamo salire in B senza alcun merito sportivo, il comune è fallito ed ogni anno gettiamo milioni per rimanere in lega Pro. Vinciamo il campionato e festeggiamo

  6. io sono catanese e vado ha lavorare tutti i giorni a siracusa e conosco siracusani che lavorano a catania non comprendo questo attrito per il calcio e normale tifare per la propria squadra e basta finisce la. ormai i tempi dei greci sono finiti li ringraziamo per la cultura che ci hanno portato in tutte e due le citta

Comments are closed.