RAFFAELE (all. Potenza): “Catania in salute, dovremo dare più del massimo. Abbiamo acquisito la mentalità giusta, vogliamo continuare a sognare”

0
1067
Giuseppe Raffaele

Conferenza di mister Giuseppe Raffaele, speranzoso di superare anche l’ostacolo Catania ai Play Off. Queste le parole del tecnico rossoblu in Sala Stampa evidenziate da TuttoCalcioCatania.com:

“Con la Virtus Francavilla abbiamo corso dei rischi che di solito non corriamo, però i pugliesi nel girone di ritorno mi hanno entusiasmato per il calcio che sono stati capaci di produrre ed il modo di stare in campo. Bravi noi ad avere letto bene il match. Adesso affrontiamo il Catania e dovremo cercare di portare la nostra voglia di andare avanti come punto fondamentale della partita. Qualunque squadra è di grandissima levatura ma il Catania, fra tutte le pretendenti, per blasone, calciatori ed aspettative è una di quelle obbligate a puntare al raggiungimento della Serie B, categoria che sta anche stretta. Basti pensare agli otto anni di A fatti. Si è creata a Catania un’atmosfera eccezionale con l’avvento di Pulvirenti, ad un certo punto arrivando a sfiorare persino l’Europa League e centrando risultati importanti. Battendo anche squadre come l’Inter. Il ricordo di quei momenti è ancora fresco a Catania, pertanto è ovvio che i rossazzurri vogliano tornare in alto. Ma a noi questo interessa fino ad un certo punto. Sappiamo di dovere spingere al massimo di noi stessi e farlo fino a quando c’è la possibilità di proseguire il percorso”.

“C’è tutta la motivazione necessaria per provare a superare il turno perchè veniamo da un cammino in crescendo. Abbiamo le nostre certezze e la nostra forza. Come sempre rispettiamo molto l’avversario. C’è l’umiltà e l’intelligenza di sapere che i risultati maturati in campionato non c’entrano più nulla. Queste sono gare in cui serve un grande atteggiamento, voglia di andare oltre ed una giusta dose di eventi che non siano negativi tra infortuni, squalifiche ed episodi che possono cambiare la gara. Calci piazzati? Noi abbiamo Emerson, il Catania Lodi. Hanno doti balistiche da Serie A. Basta una giocata individuale che può rompere gli equilibri. Però è fondamentale la concentrazione, la voglia di ambire, lo stato psicologico delle squadre. Noi siamo stati una rivelazione, siamo una outsider ma in tutto il girone di ritorno abbiamo avuto una continuità che come poche altre. Questo fa ben sperare in vista del doppio confronto col Catania. Ci arriviamo con la mentalità giusta. La mentalità di una squadra che conosce i propri limiti e punti di forza, matura nella gestione della partita. Per spezzare l’equilibrio basta davvero poco in questi Play Off, lo abbiamo visto finora. Si affrontano compagini con individualità importanti, spesso in questa fase diventano decisive le giocate”.

“Il Catania in casa è la seconda in campionato come rendimento. Questo significa che non sarà facile vincere lì, però il Potenza ha giocato sempre da squadra rognosa sia tra le mura amiche che in trasferta. Spero in un buon risultato per noi domenica, poi però qualunque sia l’esito del match dovremo andarci a conquistare la qualificazione al ‘Massimino’. Nel calcio tanti fattori determinano il risultato, basti vedere cosa è successo in Champions League. Dovremo dare il massimo e qualcosa di più perchè sono certo che troveremo un Catania in grande salute, che si è rilanciato mentalmente ed è più riposato rispetto a noi. La vittoria con la Reggina ha dato loro un pò di slancio ma noi da gennaio abbiamo perso soltanto a Trapani. Sarà una gara da affrontare con la solita determinazione. Poi prepareremo il match di mercoledì. Al termine dei 180 minuti vedremo se il nostro sogno continuerà. Il Catania nell’ultimo mese e mezzo sapeva di non potere più vincere il campionato, adesso è ripartito forte ma il nostro è stato un grandissimo 2019 e vogliamo continuare a sognare. Se poi loro saranno più forti, gli stringeremo sportivamente la mano”. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***