CAMPLONE: “Chiedo personalità e rispetto delle regole. Campionato bello da giocare, ci faremo trovare pronti”

0
952
Andrea Camplone

A pochi giorni dall’inizio del ritiro, mister Andrea Camplone fa il punto della situazione ai microfoni del sito ufficiale rossazzurro:

“Le sensazioni sono buone, c’è tanta voglia. Tutti i ragazzi si sono messi a disposizione. Questo è un buon segno. Anche se il vero e proprio ritiro inizia oggi con un pò di lavoro in più. Abbiamo fatto visite mediche e quant’altro, sostenuto i test per vedere il lavoro da sviluppare. Si è lavorato su tecnica applicata, smarcamento, ricezione e quant’altro basato sul lavoro con la palla. Diamo delle regole ben precise. Il ritiro serve per unire i ragazzi attraverso il rispetto delle regole di tutto e tutti, solo così si può formare un bel gruppo“. 

“Se ci attende un campionato di B2? Sicuramente con l’ingresso di Teramo e Ternana è un torneo interessante. Il Teramo ha una nuova proprietà che sta spendendo molto. La Ternana dopo le disavventure dello scorso anno sta facendo una signora squadra. Il Bari ha uno squadrone. Sarà un campionato molto bello da giocare ma noi dobbiamo guardare in casa nostra. Lottiamo per la vittoria e cercheremo di farci trovare pronti. La Coppa Italia? E’ calcio estivo, serve per il rodaggio. A noi interessa arrivare bene per la prima di campionato. Le mie squadre sono sempre arrivate brillanti e toniche in avvio perchè chi ben comincia e a metà dell’opera”.

“Temperatura clemente a Torre del Grifo? Siamo stati fortunati. C’è la giusta temperatura per lavorare, siamo a buon punto. Adesso dobbiamo iniziare un lavoro molto più intenso, stando attenti ad evitare infortuni e con la consapevolezza che i tempi di preparazione sono ridotti. Alla squadra chiedo soprattutto attenzione. Mi piace scherzare e ridere ma non più di tanto. Fuori dal campo si scherza, ma sul rettangolo verde voglio massima attenzione nei dettagli che poi ti permettono di gestire una partita e vincerla. Voglio personalità, questa è la prima cosa che chiedo“.

Con la società facciamo costantemente il resoconto di giornata e parliamo anche di mercato, di diversi giocatori. E’ una squadra da puntellare, stiamo cercando elementi adatti per questo Catania. Partire con una rosa per metà fatta è importante, un allenatore è avvantaggiato. Stiamo cercando d’inculcare la nostra mentalità, i ragazzi rispondono bene ma c’è ancora tanto da fare. I tifosi non mi conoscono, spero di conoscerli presto, di vivere la città e di regalargli una soddisfazione. Chiedo di starci vicino e di avere un pò di pazienza. Questo è un anno particolare, so che vengono da delusioni. Speriamo che sia l’anno giusto”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***