CATANIA, pagelle di reparto: Di Piazza guida un attacco super, Lodi imprescindibile, Biondi ok

0
1282

Al termine della vittoriosa gara di Avellino, attribuiamo i voti ai rossazzurri reparto per reparto, a cominciare dalla difesa:

DIFESA, 6

Furlan effettua alcuni buoni interventi ma non sempre è impeccabile. Ingenuo, ad esempio, il fallo da rigore commesso nella ripresa che ha determinato la doppietta di Di Paolantonio. Meglio Saporetti che Esposito ma, nell’arco dei 90′, entrambi qualcosa hanno concesso. Soprattutto ad Albadoro, di gran lunga uno dei biancoverdi più insidiosi assieme a Di Paolantonio. Sulle corsie laterali esordio da applausi in un campionato professionistico per Biondi. La giovane promessa catanese ha supportato bene la fase offensiva. Può e deve migliorare in marcatura, ma il ragazzo possiede la giusta umiltà per farlo. L’esordio, intanto, è sicuramente positivo. Sulla sinistra, invece, Pinto è piaciuto per capacità di cross, velocità ed intelligenza tattica vincendo il duello con Celjak. Ha anche dimostrato di possedere un buon tiro. Pedina importante nello scacchiere di Camplone.

CENTROCAMPO, 7

Lodi si conferma elemento fondamentale in mezzo al campo. Il centrocampista di Frattamaggiore è autentico perno nel 4-3-3 rossazzurro. Disegna traiettorie bellissime, per visione di gioco e qualità è davvero un lusso per la Serie C. Mette anche il suo sigillo con una magia che vale il momentaneo 0-2, direttamente da calcio di punizione. Dall’Oglio garantisce solidità, Llama si trova a proprio agio nel ruolo di mezzala conquistando palla e dando velocità alla manovra. I neo entrati Bucolo e Welbeck scrivono i loro nomi nel tabellino dei marcatori, con conclusioni potenti che non lasciano scampo al portiere avversario. Molto bello anche il gol di Mazzarani, comunque schierato in posizione avanzata rispetto alle precedenti uscite.

ATTACCO, 7.5

Di Piazza sbaglia un gol clamoroso, ma si fa perdonare con una pregevole doppietta. Realizzazione da attaccante puro la prima, in bello stile la seconda freddando Abibi con un morbido pallonetto. E’ ben supportato da Di Molfetta e Sarno che combinano estro e fantasia. Gli manca solo la rete che sarebbe stata la classica ciliegina sulla torta. Nella ripresa entra con un buon impatto sulla gara il sempreverde Lele Catania, facendo in tempo a servire un assist al bacio per Mazzarani e centrare sfortunatamente in pieno la traversa. Anche Curiale fa la sua parte.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***