CATASTINI (TuttoC): “Catania solita corazzata, piccola rivoluzione e rosa extralarge”

0
557
Catania logo

Attraverso la pubblicazione di un articolo, Anna Catastini della redazione di tuttoc.com analizza le strategie di calciomercato portate avanti in questa sessione di calciomercato. Riportiamo di seguito un estratto:

“Adesso si riparte da Andrea Camplone, cui verrà messa a disposizione l’ennesima corazzata dell’era recente, con una compagine infarcita di calciatori di categoria e che farebbero comodo anche in serie B”.

“La piccola rivoluzione avviata alle pendici dell’Etna, ha visto salutare il “Massimino” calciatori importanti come Ramzi Aya (passato in B al Pisa), Alessandro Marotta (ceduto all’ambizioso Vicenza) e Simone Ciancio, arrivato alla corte di Baldini a Carrara al pari di Pulidori e Manneh. Hanno terminato l’esperienza in prestito al Catania anche Baraye, Carriero e Valeau. Porte girevoli tra i pali, visto che oltre a Pulidori anche Pisseri è andato via, destinazione Pistoia. I nuovi pipelet sono Furlan, prelevato dal Catanzaro e Miguel Angel Martinez. Dal Parma sono arrivati i nuovi cursori difensivi, Lorenzo Saporetti e Giovanni Pinto, mentre al posto di Aya dal Cambuur è stato prelevato il camerunense Emmanuel Mbende. Dalla Serie A bosniaca è invece arrivato Nana Welback. Un gradito ritorno ha impreziosito la mediana, quello di Andrea Mazzarani, prelevato dalla Salernitana, che farà coppia con l’ex Brescia Jacopo Dall’Oglio, soffiato a diverse compagini di B. In attacco i volti nuovi sono Davide Di Molfetta, scuola Milan ed ex Piacenza, Emanuele Catania che si era svincolato dal Siracusa e Mattia Rossetti ex Sicula Leonzio”.

“Aver poi confermato Marchese, Calapai, Lodi, Biagianti. Curiale, Di Piazza e Sarno rende il Catania una compagine temibilissima che vuole provare a conquistare i piani alti sin dalle battute iniziali del torneo. Cosa manca? Al momento bisogna gestire i tanti esuberi e trovare loro una collocazione sul mercato. I principali indiziati sono Giuseppe Rizzo, Federico Angiulli e Giuseppe Fornito, mentre è ancora da decifrare il futuro di Cristian Llama”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***