CRITICHE DAL WEB: “Altro che primo posto! Spettacolo pietoso, responsabilità sul mercato. Segnano pure i difensori, siamo unici…”

3
1716
Catania Curva Nord

Pioggia di critiche all’indirizzo del Catania, dopo la quarta sconfitta consecutiva in trasferta. Attraverso i commenti dei tifosi pubblicati sul nostro sito e la nostra pagina Facebook ufficiale, è facile riscontrare come il reparto difensivo sia sempre sul banco degli imputati:

“Senza offesa per nessuno lo vedono anche i cechi che la difesa fa acqua da tutti le parti”;

“Difesa non assolutamente affidabile, male anzi malissimo”;

“Il Catania davanti è da serie B, dietro è da serie D”;

“Con questa difesa compreso il portiere dovremmo bloccarli al centrocampo ma con chi se non corre nessuno? Ok le assenze ma stiamo parlando sempre di nessuno.. Ennesimo anno sprecato”;

“Tutto il reparto difensivo (forse Silvestri a parte), è scandaloso e scadente. Ribadisco che, se avessimo avuto una difesa anche appena sufficiente, anche con la Ternana capolista, male che andava questa partita, (anche non giocando benissimo), finiva in parità”.

Sono alcuni dei pareri espressi sul tema difesa. C’è chi ironizza con riferimento alle autoreti di Mbende e Biondi:

“Se avete visto la partita …abbiamo fatto 4 reti…quindi siamo da non sottovalutare…segnano pure i difensori siamo unici…”;

“Penso che Mbende e Biondi hanno fatto due bei gol e meritano la palma di migliori in campo”;

“Quando gli avversari non segnano i gol ce li facciamo noi quindi lasciate ogni speranza”.

Altre critiche sul piano del gioco e la richiesta di reintegrare gli epurati:

“Il centrocampo non fa filtro, occorre far giocare gente come Biagianti e Bucolo”;

“Non è possibile avere solo qualche sprazzo fugace di buon gioco e poi il Nulla. Oggi in tv nel dopo partita qualcuno ha detto “cosa aspettano a far rientrare Biagianti, Marchese e Bucolo?” Tutti i tifosi chiediamo di riaverli, con tutti i loro limiti, in squadra. Direttore un atto di umiltà. Rischia di perdere il Prestigio guadagnato con indiscutibile merito negli scorsi anni”.

Dito puntato, più in generale, sull’atteggiamento dei giocatori e le strategie di mercato portate avanti da Lo Monaco e Argurio in estate:

“Questa è la squadra fatta dopo tanti no da Argurio e Lo Monaco. Nessun allenatore ha la bacchetta magica. Camplone è il sacrificato di turno”;

“Datevi all’ippica, dalle stelle alle stalle vergognatevi, chi veste questa maglia deve sputare sangue nel campo”;

“Quando si fa un mercato al risparmio e si prendono giocatori di scarto questi sono i risultati. Mi auguravo che quest’anno poteva andare meglio e invece addirittura siamo peggiorati sotto tutti i punti. Urge un DS di spessore e che conosca benissimo questa categoria. Purtroppo oggi i fatti dicono che il duo Lo Monaco – Argurio, ha semplicemente fallito ogni tipo di progetto”;

“Ho sentito tanti considerare una grave perdita la partenza di Argurio ma, se non sbaglio, è stato lui il D.S. autore degli acquisti degli ultimi anni e della scelta dei nostri allenatori? O no? Ma questo sarebbe ancora peggio”.

A proposito di Camplone, c’è il partito di chi mette in discussione l’operato del tecnico e chi lo difende:

“Che spettacolo pietoso, siamo inconsistenti in tutti i reparti. Questo modulo non va per niente bene, ci vorrebbe un 3-5-2 e cambio di allenatore immediatamente”;

“Secondo Camplone, più ne prendi e meglio è. Secondo lui è normale prendere 13 gol in 5 gare esterne. Con questi principi, non credo che arriverà alla fine, i tifosi sono già stanche delle incredibili mortificazioni subite”;

“Ritengo che Camplone non abbia colpe, perché a parte Sarno (infortunato), pedina fondamentale per il gioco del Catania, il reparto difensivo, oggetto sino ad oggi di dubbi, critiche e sconfitte, sono gli uomini che la società gli ha fornito e che ancora oggi il Direttore Lo Monaco continua a sopravvalutare ed acclamare”;

“Se si prende Camplone bisogna dotare l’organico di difensori rapidi e di qualità e dei Matuidi e Pjanic della serie C”.

Questo, invece, il pensiero sulle ambizioni della squadra dell’Elefante:

“Squadra di media classifica nulla di più”;

“Io fin da piccolo seguo il Catania ma questo scempio mai visto, non c’è grinta determinazione sembriamo di terza categoria, pensiamo a salvarci. In serie B ci vai quando c’è un progetto serio”;

“Questa squadra non ha cattiveria quando scende in campo. Non ci crede. Non ha fame. E, più di uno, passeggia in campo. Così arriviamo a centro classifica. Spiace ma è così”;

“Non siamo squadra da vincere il campionato”;

“Siamo a metà classifica e con un distacco di di 7 punti dalla prima e 7 dai play out. Stiamo facendo schifo e stiamo lottando per non retrocedere. Siamo solo la 4 difesa più scarsa del campionato. Ancora parlate di promozione? Mah”;

“Peccato fuori casa non riusciamo neanche a pareggiare. Lontano dal Cibali siamo una nullità. Per quanto riguarda la zona alta della classifica il mister ha ragione ci sono molte squadre in lotta, ma il Catania purtroppo è fuori, 4 sconfitte sono troppe”.

Considerazione anche relativa a chi invoca un cambio di proprietà per normalizzare la situazione: “Credo che la nostra bella Catania sia purtroppo da tempo e in troppi settori, calcio compreso, immersa in paludi melmose. Invocare o addirittura pretendere che Pulvirenti venda non serve a niente, chi lo chiede trovi un compratore serio e sopratutto con soldini vere e non con chiacchiere inutili”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

3 COMMENTI

  1. Sei un po esagerato e disfattista.. Al Catania urge di un terzino sinistro e di un centrale difensivo poi la squadra è buona così recuperando tutti gli infortunati. E poi ancora nulla e perduto… Il Catania si riprenderà alla faccia dei disfattisti

Comments are closed.