VERSO CATANZARO – CATANIA: la sfida tra deluse si giocherà nel segno del 3-5-2

0
429
Catanzaro - Catania 2017/18. Si ringraziano Gianfranco Giovene e la redazione di Catanzaroinforma.it per la gentile concessione della foto.

Il match di domenica tra Catanzaro e Catania vedrà sfidarsi sul terreno del “Ceravolo” le deluse del Girone C di Serie C. Entrambe le squadre, infatti, aspiravano ad un campionato di vertice e invece dopo quattordici giornate si trovano a fare i conti con una situazione di classifica al di sotto delle aspettative.

Divise da un punto in graduatoria, le due formazioni erano partite con l’idea di ottenere risultati sviluppando un calcio propositivo. Ben presto hanno dovuto fare i conti con le sconfitte fuori casa e i tanti gol incassati. I risultati negativi hanno determinato gli esoneri degli allenatori Gaetano Auteri e Andrea Camplone, sostituiti rispettivamente da Gianluca Grassadonia e Cristiano Lucarelli. Due profili più giovani rispetto a chi li ha preceduti, accomunati dal medesimo trampolino di lancio (Messina) e dalla voglia di lasciarsi alle spalle qualche esperienza fallimentare.

La sfida tra le deluse del Girone C dovrebbe giocarsi nel segno del 3-5-2, il sistema di gioco individuato dai due allenatori nel tentativo di trovare un equilibrio tattico. Se da un lato si presume che il Catanzaro faccia valere la propria qualità sugli esterni, dall’altro non è da escludere una condotta di gara attendista da parte del Catania. I rossazzurri non ottengono punti fuori casa addirittura dalla prima di campionato (roboante 6-3 inflitto all’Avellino) e sperano di invertire il trend con l’arrivo in panchina di Lucarelli, il quale ha esordito con due pareggi e una vittoria casalinga in rimonta sulla Sicula Leonzio.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***