MERCATO: dalla difesa all’attacco, il punto della situazione in casa Catania

1
4517

Catania prevalentemente concentrato sul mercato in uscita, ma sono attesi anche alcuni innesti per dotare il tecnico Cristiano Lucarelli di almeno due giocatori per ruolo. Facciamo il punto della situazione, reparto per reparto, sulla base di informazioni raccolte dalla nostra redazione precisando che, qualora arrivassero offerte economicamente allettanti, le dinamiche di calciomercato possono mutare lo scenario in qualsiasi momento:

DIFESA

Ad oggi la società dell’Elefante non ha manifestato l’intenzione di privarsi di Jacopo Furlan, Miguel Martinez, Tommaso Silvestri, Andrea Esposito, Luca Calapai e Giovanni Pinto. Anche Mario Noce dovrebbe restare. Futuro incerto per Emmanuel Mbende e Lorenzo Saporetti. Almeno uno dei due potrebbe lasciare Catania, ma non si esclude del tutto la permanenza di entrambi. Per il momento è Mbende il giocatore più richiesto, con 4-5 club alla finestra (italiani ed esteri). E’ chiaro che se si dovessero registrare movimenti in uscita, il Catania colmerebbe il vuoto lasciato con dei sostituti all’altezza. Il nome più gettonato, in tal senso, è Andrea Signorini (Catanzaro).

CENTROCAMPO

Per il momento la dirigenza non ha dato il via libera per ulteriori cessioni. Dopo le partenze di Rosario Bucolo, Giuseppe Fornito, Cristian Llama e Francesco Lodi, il Catania ha dato una bella sfoltita al reparto. Giuseppe Rizzo e Jacopo Dall’Oglio verso la permanenza, con Bruno Leonardo Vicente innesto di qualità ed esperienza ed un altro tassello in arrivo nei prossimi giorni. Dovrebbe trattarsi, come anticipato IN ESCLUSIVA dalla nostra redazione, di Francesco Salandria che attende l’ok della Reggina per sbloccare il trasferimento in Sicilia. Valutazioni in corso su Nana Welbeck, che continua a sostenere tutti gli accertamenti del caso ma se non dovesse arrivare la certificazione dell’idoneità fisica lascerebbe inevitabilmente la squadra.

ATTACCO

Qui la situazione è decisamente più ingarbugliata. Il Catania considera in uscita Davis Curiale e Maks Barisic, per entrambi era stata avviata una trattativa con il Teramo ma la fumata bianca non è arrivata e ora la situazione è in stand-by. Curiale ha rifiutato la proposta del club, mentre per lo sloveno sono state le società a non riuscire a perfezionare l’accordo. Vedremo se, più avanti, le parti si aggiorneranno. Questa fase di stallo blocca il mercato delle punte in entrata, ma attenzione al forte pressing del Catanzaro per Matteo Di Piazza. Il Catania potrebbe fare dietrofront e prendere in considerazione l’ipotesi di cedere l’ex attaccante del Lecce. Dovrebbero (il condizionale è d’obbligo) restare alle pendici dell’Etna Davide Di Molfetta, Kevin Biondi e Vincenzo Sarno. In bilico Andrea Mazzarani. Dopo l’innesto di Alessio Curcio, a seconda di come si evolverà il mercato in uscita, potrebbero arrivare 1-2 calciatori offensivi (una punta ed un esterno). Murilo (Livorno) e Franco Ferrari (Bari) tra i profili considerati, ma ce ne sono altri sia in B che in C seguiti con spiccato interesse. Seccamente smentite le ipotesi Giacomo Tulli (Trapani) e Andrea Saraniti (Vicenza).

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

© RIPRODUZIONE DEL TESTO, TOTALE O PARZIALE, CONSENTITA ESCLUSIVAMENTE CITANDO LA FONTE – Qualunque violazione del diritto di copyright sarà perseguita a norma di legge.

1 COMMENTO

Comments are closed.