TIFOSO UCCISO – il questore di Potenza: “Ultras pronti all’agguato, poi l’accelerata mortale e due feriti”

0
1259
foto corrieredellosport.it

Domenica scorsa i tifosi del Potenza hanno abbandonato lo stadio “Angelo Massimino” in segno di rispetto nei confronti di Fabio Tucciariello, tifoso lucano della Vultur Rionero tragicamente scomparso. Il questore di Potenza Isabella Fusiello ha ricostruito l’accaduto. Ecco quanto evidenziato da gazzetta.it:

“Un nutrito gruppo di ultrà della Vultur Rionero ha atteso alla stazione di Vaglio il transito dei tifosi del Melfi, che erano a bordo di cinque autovetture dirette a Tolve per seguire la loro squadra. I tifosi del Rionero hanno fatto transitare le prime due, tentando di bloccare la terza. Le ultime due auto, colto il pericolo, sono riuscite a fare retromarcia e a tornare indietro. La terza, vedendosi circondata, ha dato un’accelerata investendo mortalmente Tucciariello e ferendone altri due”.

“C’è stata una perfetta sinergia tra la questura e la procura della Repubblica che ha portato in poche ore all’adozione di provvedimenti adeguati alla gravità del fatto: 25 arresti in carcere (l’investitore, il trentenne Salvatore Laspagnoletta, con l’accusa di omicidio volontario) e il sequestro di bastoni, petardi e tirapugni in dotazione ai tifosi della Vultur. Che io ricordi, per la prima volta è stata data una risposta del genere a un evento di criminalità che ritengo solo apparentemente collegato a un evento sportivo”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***