CATANIA: indagini Pulvirenti, nessuna sorpresa. Verrà superato senza problemi lo scoglio del 16 febbraio?

3
6670
Torre del Grifo, Catania

Si è fatto un gran parlare nella giornata di ieri delle indagini che vedono primariamente chiamato in causa l’ex Presidente del Catania Antonino Pulvirenti, nell’ambito del caso Meridi-Fortè. La Procura indaga su presunta bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio, con le volanti della Guardia di Finanza che hanno fatto tappa a Torre del Grifo ed in tutte le principali sedi delle società controllate da Finaria per acquisire ogni documento che favorisca la ricostruzione dei rapporti commerciali intercorsi. Fatto, questo, che non desta alcuna sorpresa poichè è noto che la Meridi sia stata ammessa dal Tribunale di Catania alla procedura di amministrazione straordinaria. Come era altrettanto evidente che la medesima società avesse un’esposizione debitoria di oltre 90 milioni di euro di debiti erariali e previdenziali che l’ha portata all’insolvenza e alla nomina di commissari giudiziali. Le indagini s’inseriscono nella valutazione di un possibile rilancio delle attività da parte dei commissari stessi e mirano ad accertare la liceità delle operazioni effettuate da Pulvirenti in questi anni, senza che ad oggi emergano prove dell’esistenza di reati commessi.

Ricordiamo, poi, che tra un paio di giorni ci sarà la scadenza F.I.G.C.-Co.Vi.So.C. attraverso cui certificare il pagamento degli emolumenti dovuti per il secondo trimestre (1° ottobre – 31 dicembre) e per quelli precedenti, ove non assolti prima, in favore dei tesserati, dei lavoratori dipendenti e dei collaboratori addetti al settore sportivo con contratti ratificati. Necessario anche documentare l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef, dei contributi Inps e Fondo Fine Carriera. Ve ne avevamo parlato nei giorni scorsi. Uno scoglio importante da superare nell’ottica di proseguire il campionato senza subire penalizzazioni in termini di punti in classifica.

ULTIM’ORA – 16 FEBBRAIO: scadenza Figc/Covisoc rispettata

 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

3 COMMENTI

  1. Il calcio a Catania è finito. Grazie Pulvirenti, Lo Monaco e compagnia bella: avete distrutto un bel giocattolo dapprima con un saltimbanchi tatuato e dopo con tutti i burattini dirigenti e un fallito patron. Mi chiedo: verrà qualcuno in aiuto dei colori rossazzurri (non rossocelesti)?

    • Se tutti ragionassero come te, sarebbe inutile parlare ancora del Catania.
      Tutti bravi a pontificare ma i fatti aspettate che li facciano gli altri perchè siete bravi solo a vomitare veleno.

Comments are closed.