ECONOMY SICILIA: “Sport siciliano in difficoltà, ma s’intravede uno spiraglio”

0
209
Calcio siciliano - Derby

Interessante approfondimento sulla crisi dello sport siciliano con possibili spiragli secondo quanto riporta economysicilia.it parlando di “Sicilia in difficoltà, ma si intravede uno spiraglio”. Ne riportiamo di seguito un estratto:

“La problematica principale che sembrerebbe essere il limite principe per lo sport siciliano è l’assenza di una visione e di una pianificazione a lungo termine: per troppo tempo la sapienza degli allenatori siciliani si è indirizzata a “formare” un talento nei primissimi anni di vita, per poi vederlo partire per club più blasonati e ricchi, o semplicemente più organizzati. Se pensiamo che in una regione di quasi 400 comuni, l’unica squadra che milita fra serie A e serie B è il Trapani, che tra l’altro non gode di piena serenità per i vari problemi amministrativi che affliggono la società, viene da pensare che una miglioria dell’intero sistema sia urgentemente necessaria”.

“Le difficoltà nel Sud Italia, in particolare in “trinacria”, ci sono e sarebbe ipocrita nasconderle, potrebbero però essere i 400 milioni di euro messi a disposizione da Unicredit e Banca Europea per gli investimenti, per le imprese innovative e di digital transformation a cambiare le carte in tavola. Questi fondi potrebbero riportare vitalità e dinamismo al sud, attraendo maggiori capitali nel lungo termine e giovando così anche al settore sportivo come succede in regioni più ricche, dove gli imprenditori fanno le fortune di club prima quasi sconosciuti: esempi su tutti il Sassuolo, forte del supporto della Mapei, e il Chievo Verona, rimasto in Serie A per ben 18 anni negli ultimi venti grazie agli sforzi economici del presidente Campedelli, maggiore azionista del marchio Paluani”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***