ESCLUSIVA – Pinto, l’agente: “E’ ambizioso e si è calato nella parte, sta bene in Sicilia. Catania, puoi arrivare ai Play Off con uno slancio importante”

0
1175

Abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Alberto Bergossi, agente del laterale sinistro Giovanni Pinto. Un modo per analizzare il progressi del giocatore e valutare i margini di miglioramento del Catania dopo le ultime prestazioni offerte:

“Giovanni è venuto con grande entusiasmo in estate. C’erano altre soluzioni ma lui ha voluto fortemente Catania. Poi è chiaro che le vicende societarie non hanno influito positivamente sulle prestazioni del collettivo. Però secondo me i ragazzi con Lucarelli ed il suo staff hanno fatto un ottimo lavoro. Tutti remano nella stessa direzione, cercando di fare un campionato importante perchè la piazza lo esige. Catania non la scopro io, minimo è una piazza da B tra le più importanti in Italia. Pinto si è calato nella parte. Ha un passo e un piede che secondo me c’entrano poco con la C. Se lo fai giocare in una squadra cadetta, riuscirebbe a ritagliarsi il suo spazio. Lui era venuto giù pensando di ottenere la promozione, cosa che è ancora possibile. E’ chiaro che adesso speriamo nel finale di stagione”.

“A gennaio c’era stato un interesse molto concreto della Reggina, non a chiacchiere, ma da professionista e ragazzo intelligente quale è si è messo di buona lena per cercare di dare un contributo importante al Catania. Io adesso lo lascio tranquillo, ha un altro anno di contratto. Vedremo cosa succederà a fine stagione. Se a giugno deve andare via perchè ci sono problemi, andrà via. Se il Catania riuscisse a realizzare un miracolo o ripartisse per vincere il campionato, Pinto è un giocatore che comunque farebbe comodo. A 29 anni vorrebbe cercare di tornare a giocare in B, è ambizioso. Purtroppo il Catania sta attraversando il periodo economico che sappiamo, ma Pinto in Sicilia si trova bene“.

Io penso che il Catania possa arrivare ai Play Off con uno slancio importante, poi se la città ed i tifosi riuscissero a ricompattarsi per cercare di dare una mano, sarebbe una carta in più a disposizione. A Catania quando hai 10-15mila spettatori al seguito li senti parecchio. Lucarelli sta facendo anche un lavoro psicologico molto importante e la squadra può finire in crescendo per poi cercare di giocarsi le proprie carte ai Play Off”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

© RIPRODUZIONE DEL TESTO, TOTALE O PARZIALE, CONSENTITA ESCLUSIVAMENTE CITANDO LA FONTE – Qualunque violazione del diritto di copyright sarà perseguita a norma di legge.