CATANIA A PORTE CHIUSE: gli ultimi precedenti in Puglia, dal tris rifilato alla Lazio all’esordio di Biagianti

0
176

Dalla stagione 2006/2007, quando militava in Serie A, il Catania non disputa un confronto a porte chiuse in terra di Puglia. Allora i rossazzurri scesero in campo due stadio allo stadio “Via del Mare” ed una al “San Nicola”: il 22 ottobre 2006 gli etnei travolsero a sorpresa la Lazio con un netto e meritato 3-1 a Lecce. Manca il pubblico, non la carica agonistica del Catania che schiaccia subito la Lazio. L’ex reggino Giuseppe Colucci sigla una doppietta e gioca una gran partita. A segno per il Catania anche il solito Spinesi. Baiocco, nel corso della ripresa, effettua un folle retropassaggio che si trasforma in un assist per Rocchi, troppo facile per lui saltare Pantanelli e mettere dentro a porta vuota.

La settimana successiva, un punto a testa tra Catania e Torino che, sul neutro di Bari, pareggiano 1-1 in una partita non esaltante e decisa dagli episodi. In vantaggio con un rigore di Spinesi, il Catania resta in dieci a inizio ripresa per l’espulsione di Mascara. E il Toro, brutto e sterile in attacco, ne approfitta solo a 4′ dalla fine, con una zampata di Franceschini. Finale con i granata che premono (gran parata di Pantanelli su Rosina nel recupero) e il Catania che trema. Ma il risultato resta sull’1-1.

Il 7 aprile 2007, Catania ancora di scena in Puglia a porte chiuse. Stavolta al cospetto della Roma. Giorno speciale per il centrocampista fiorentino Marco Biagianti che fa l’esordio nel campionato di Serie A in casacca rossazzurra dopo le esperienze tra le fila di Fano, Chieti e Pro Vasto. Purtroppo per lui, però, non si trattò di un debutto felice visto che il Catania perse 2-0 al “Via del Mare”. In gol Tavano e Vucinic.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***