ACCADDE OGGI: 25 maggio 2000, Catania ceduto alla famiglia Gaucci

0
380

25 maggio 2000. Data importante nella storia del Catania, concretizzandosi il passaggio di proprietà dalla famiglia Massimino ai Gaucci. Snodo fondamentale, con la volontà manifestata agli inizi dell’anno dagli eredi Massimino di mettere in vendita il Calcio Catania; in lizza per la sua acquisizione vi furono la famiglia Virlinzi, Luciano Gaucci, Antonino Pulvirenti e Salvatore Massimino.

Il 25 maggio fu definita la cessione per 7 miliardi di lire della squadra dell’Elefante a Luciano Gaucci, patron di Perugia e Viterbese. Sorpresa iniziale nell’ambiente sportivo etneo, dato che fino a qualche giorno prima sembrava certo il passaggio ai Virlinzi. Con l’avvento della nuova proprietà, la presidenza venne assunta da Riccardo Gaucci, figlio del patron; Guido Angelozzi mantenne il ruolo di Direttore Sportivo mentre il ruolo di Direttore Generale venne affidato ad Angelo Palmas.

Rossazzurri che due anni dopo (smaltita la delusione di Messina) riuscirono a staccare il pass per la B avendo ragione del Taranto al termine di una cavalcata intensa ed emozionante, per poi ottenere una sofferta permanenza in cadetteria nella stagione caratterizzata dall’esplosione del ‘Caso Catania’. Successivamente, salvezza tranquilla e gestione Gaucci archiviata dopo quattro anni.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***