ACCADDE OGGI: 6 maggio 2006, la lezione di Modena che diede slancio al Catania verso il sogno Serie A

0
379

6 maggio 2006, Serie B. Catania atteso da un banco di prova importante allo stadio “Braglia” contro il Modena di Pioli. I rossazzurri, reduci dal pari casalingo con l’Hellas Verona, puntano a compiere un passo avanti decisivo nella corsa alla A. Giocatori consapevoli di affrontare una trasferta ostica ma anche consci delle proprie potenzialità. Il primo tempo indica che il Catania fa la partita, dimostra di essere squadra forte e determinata. Dopo essersi visto annullare ingiustamente un gol di Cesar, prima dell’intervallo l’undici di Marino riesce a sbloccare il risultato con Spinesi.

L’Elefante però si rivela fin troppo sicuro di sè. In questi casi il rischio è di lasciarsi prendere dall’euforia e staccare la spina per eccesso di presunzione. Accade puntualmente in casa Catania. Nonostante la superiorità numerica determinata dall’espulsione di Frey per doppio giallo, i padroni di casa tirano la testa fuori dal guscio e sorprendono gli etnei. Il neo entrato Tamburini, nel finale, capovolge a sorpresa il risultato regalando un pomeriggio nerissimo ai tifosi catanesi. Nervi a fior di pelle, come testimonia il pugno sferrato da Baiocco alla panchina in occasione del 2-1 gialloblu. Sconfitta che si rivela comunque salutare, in quanto il Catania vinse le successive partite staccando il pass per la tanto agognata Serie A.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***