CESSIONE CATANIA: Sigi, si è tenuta la riunione del CdA

0
4376
Torre del Grifo, Catania

Nella serata di ieri, mercoledì 18 giugno, la Sigi si è riunita per fare il punto della situazione dopo che è emersa l’ipotesi fondata che il prezzo fissato come base d’asta per la procedura competitiva attraverso il bando che autorizzerà la vendita del Calcio Catania – su istanza già presentata da Finaria – dovrebbe essere pari ad 1,3 milioni di euro. Un incremento di 300mila euro rispetto all’offerta della Sigi che, pertanto, riunendo il CdA ha discusso dell’eventualità di formulare una proposta migliorativa. Non solo.

Oggetto della riunione anche e soprattutto le clausole inserite da Finaria in caso di promozione in Serie B e di un eventuale risarcimento legato ai diritti televisivi riferiti ai tempi del Catania in A, più in generale non escludendo postille che possano incidere sul piano industriale che la SpA promossa da Pagliara e Pellegrino intende portare avanti per il rilancio della società etnea ed il ripianamento del monte debiti. I soci non mollano la presa e sono pronti a giocarsi la loro partita, attendendo con fiducia la pubblicazione del bando. Bando che, come sopra riportato parte sì da un’istanza di Finaria, ma le cui condizioni dovranno essere approvate dal Tribunale valutandone la congruità.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***