PAGELLE DI REPARTO: difesa, pagata un’ingenuità. Dall’Oglio e Vicente ok a centrocampo, attacco in difficoltà

3
1206

Difesa, centrocampo e attacco. Attribuiamo i voti a ciascun reparto della squadra, dopo il pareggio in extremis ottenuto al “Massimino” contro la Paganese nella gara d’esordio in campionato.

DIFESA – 5.5

Poche volte la Paganese è andata al tiro, ma l’ingenuità difensiva che porta al momentaneo vantaggio ospite al 15′, pesante nell’economia della gara, vale da sola un voto al di sotto della sufficienza. Nello specifico Silvestri effettua un debole retropassaggio a Santurro, il quale interviene fallosamente secondo l’arbitro che decreta il rigore. Responsabilità che attribuiamo a Silvestri perchè il portiere fa quello che può per evitare la segnatura. Anzi, sembra proprio che Santurro non commetta alcun fallo in area. L’estremo difensore rossazzurro, inoltre, intuisce la direzione del tiro dal dischetto di Guadagni. Per il resto fa buona guardia a difesa dei pali. Anche la prestazione di Silvestri non dispiace, ma lui ed il Catania pagano l’ingenuità commessa al primo quarto d’ora di gioco. Esordio per Claiton in casacca rossazzurra ed è subito gol. Il brasiliano ha il merito di evitare il ko con la sua rete siglata nel finale, ma a parte questo episodio dimostra già di essere un punto fermo della retroguardia. Partecipa anche alla costruzione del gioco da dietro, effettuando lanci illuminanti per i compagni. Non una prova eccelsa, invece, quella di Zanchi nel terzetto difensivo. Quando viene utilizzato come terzino sinistro riesce a migliorare leggermente la sua performance.

CENTROCAMPO – 5.5

Marianito ci mette il cuore, ma non sempre è preciso nei cross e negli inserimenti. Partecipa allo sviluppo di una manovra troppo lenta e prevedibile nel primo tempo. Ad inizio ripresa viene sostituito da Manneh. Dall’Oglio è il nome a sorpresa schierato dall’inizio. Il centrocampista ex Brescia ha dato la propria disponibilità a rimanere sotto l’Etna riducendosi l’ingaggio. L’esordio, a livello personale, non è stato negativo. Ha evidenziato generosità e spirito di sacrificio, dando sostanza al centrocampo e con qualche spunto tecnico non indifferente. Bella la punizione-bomba che ha impegnato severamente Fasan nel secondo tempo. Passi avanti rispetto al Dall’Oglio poco esaltante della passata stagione. Annotazioni positive anche per il brasiliano Vicente. Subentra al 67′ ad un poco ispirato Rosaia, dando qualità. Calapai spinge poco e male nel primo tempo. Va molto meglio la ripresa, inserendo il turbo in più di una circostanza. Dura una ventina di minuti la partita di Albertini, subentrato a Zanchi al 74′: ordinaria amministrazione. Non una prestazione da incorniciare, stavolta, per Biondi. Parte maluccio come quinto di centrocampo, in seguito Raffaele lo fa giocare più avanti ma senza lasciare il segno.

ATTACCO – 4.5

Reginaldo non è ancora a pieno regime e si vede. Giocatore imballato. L’ex Paganese cerca il varco giusto per colpire ma trova una difesa granitica che non gli concede alcunchè. Al 63′ prende il suo posto Gatto e l’attacco aumenta i giri del motore, ma continuano a mancare precisione e lucidità negli ultimi metri. Anche l’ingresso in campo di Manneh è da menzionare nell’ottica di rendere la squadra più vivace e pimpante, manca tuttavia la necessaria freddezza e cattiveria in area di rigore. Sarao costruisce qualche opportunità, lotta su un terreno di gioco ancora una volta in condizioni tutt’altro che ottimali, ma il suo indice di pericolosità non è abbastanza elevato. Raffaele si gioca, inoltre, la carta Pecorino nel tentativo di portare a casa i tre punti. Il ragazzo classe 2001 subentra a Biondi per dare maggiore peso in avanti ma anche lui non riesce ad aprire le maglie della difesa avversaria.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

3 COMMENTI

  1. Non capisco una cosa: cambia la società, cambia l allenatore, cambiano molti giocatori….ma il gioco è sempre lo stesso! Passaggi sbagliati. Nessuna visione di gioco. Lentezza. Tiri in porta che vanno …sulle nuvole… e non mi dite che il campo era quasi impraticabile…la Paganese giocava sullo stesso campo e qualcosa l ha fatto. Boh….

Comments are closed.