ESCLUSIVA – Da Castellammare, Soccavo (Stabia Channel): “Catania, mercato ambizioso. Mercoledì gara da tripla. Izco farà divertire i tifosi”

0
1882
Catania vs Juve Stabia

Abbiamo contattato il collega Davide Soccavo di ‘StabiaChannel.it’ per saperne di più sulla Juve Stabia, in vista del match della 3/a giornata del girone C di Serie C allo stadio “Angelino Nobile – Sicula Trasporti Stadium” contro il Catania:

Come si presenta la Juve Stabia all’appuntamento col Catania?
“Sicuramente con l’intento di dare continuità ai risultati. Una gara senza pronostici, nella quale entrambe le squadre daranno battaglia per portare a casa i tre punti. L’unico fattore che potrebbe essere da intralcio è il poco tempo avuto a disposizione per allenarsi: i pochi giorni per la rifinitura peseranno non poco a entrambe le squadre, senza tralasciare il fattore campo”.

Grandi cambiamenti in casa rossazzurra, come valuti il mercato del Catania?
“Come per la Juve Stabia, lo reputo il mercato di una squadra ambiziosa. Giusta decisione riportare alle Falde dell’Etna Mariano Izco, ex gialloblù. Il centrocampista, vecchia gloria del calcio rossazzurro legato alla piazza da molto tempo, ha fatto una scelta di cuore ed è un giocatore che merita palcoscenici di maggiore rilievo rispetto alla Serie C. Farà sicuramente divertire i tifosi”.

Girone C di Serie C come sempre molto competitivo e incerto, forse mai come quest’anno. E’ il Bari la squadra da battere?
“Possibile, se non probabile. Nella compagine di mister Auteri c’è tanta voglia di rivincita. Del resto, come darle torto: è una piazza che desidera con ardore il ritorno nel calcio che conta e che sicuramente non ha digerito la sconfitta, forse ingiusta, della stagione precedente in finale play-off con la Reggiana. Si prevede un girone particolarmente combattuto”.

Catania-Juve Stabia, match da tripla?
“Assolutamente sì. Come ho già anticipato sarà una gara senza pronostici. Forse un pareggio sarebbe più quotato, ma, essendo agli inizi del campionato, è difficile fare previsioni, dato che entrambe le squadre devono ancora stabilire un feeling. Conteranno le forze fresche e avrà la meglio chi saprà sfruttare le disattenzioni altrui”.

Raffaele e Padalino sono gli allenatori giusti per rilanciare le ambizioni di Catania e Juve Stabia?
“Dipende dalle ambizioni. In passato Raffaele ha fatto un gran bel lavoro a Potenza. In mister Padalino c’è molta determinazione: è un allenatore convinto dei propri mezzi, che riesce a trasmettere la stessa sicurezza anche ai ragazzi. Lo si è visto nella precedente partita di Vibo Valentia. Vedremo se i gialloblù continueranno a prestare fede alle indicazioni del mister senza commettere ingenuità”.

Quale formazione potrebbe opporre Padalino al Catania?
“Il tecnico deciderà sul momento se impiegare chi è già parte della rosa e chi si è da poco arruolato. Salvo imprevisti, si affiderà alla solita difesa a quattro con Tomei in porta, seguito da Rizzo e Allievi terzini, e Troest e Codromaz centrali. La regia del centrocampo sarà probabilmente affidata a Berardocco, supportato da Mastalli e Scaccabarozzi. Il tridente d’attacco sarà composto da Romero come punta centrale (anche se potrebbe alternarsi con Bubas) Golfo e Cernigoi, new entry, saranno i due esterni”.

Si ringrazia Davide Soccavo per la gentile concessione dell’intervista.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***