UN PUNTO SOTTO L’ALBERO: va bene così, aspettando il regalo più grande…

0
992

Ottavo risultato utile consecutivo. Il Catania conserva l’imbattibilità in campionato e, soprattutto, conclude l’anno solare al terzo posto, anche se condiviso con altre quattro squadre. La classifica dice che i rossazzurri hanno raggiunto quota 27, ma i punti ottenuti sul campo sono 29 ed esistono fondate speranze che il ricorso avverso alla penalizzazione di 2 punti venga accolto. Percorso più che positivo, andando al di là delle più rosee aspettative se consideriamo le innumerevoli difficoltà incontrate ed un budget per operare sul mercato sicuramente inferiore a quello di almeno 4-5 club.

Il Catania di Raffaele c’è, ha acquisito una mentalità propositiva e vincente, puntando forte sulla compattezza e l’unione di un gruppo che l’allenatore ha ben cementato e catechizzato. L’ex tecnico del Potenza ha sempre saputo che questo fosse un anno di transizione, coltivando la speranza di trasformarlo in qualcosa di entusiasmante. La promozione in Serie B non è un obiettivo dichiarato, a differenza degli altri anni, ma questo Catania preferisce vivere alla giornata. Poi, strada facendo, si vedrà quanto seminato lungo il percorso.

La squadra rossazzurra riparte da un punto che, come sempre in questi casi, scatena il dilemma del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Nell’economia della partita pareggiata 1-1 col Catanzaro, viste le numerose palle gol costruite contro un avversario a cui è stato concesso poco, si potrebbe parlare di due punti persi. Ma siccome il pari di Manneh è arrivato nei minuti finali, allora c’è da essere soddisfatti perchè si tratta di un punto ottenuto in uno scontro diretto, contro una grande squadra, con carattere e sfornando una prestazione incoraggiante per qualità, intensità e ritmi di gioco.

Adesso che il Catania, sul rettangolo verde, ha fatto il suo dovere fino in fondo ed osserva il periodo di sosta natalizia, la palla passa ai legali che trattano l’ingresso in società del facoltoso gruppo d’imprenditori rappresentato dall’italo-americano Joe Tacopina. Occasione, questa, per fortificare il Calcio Catania e gettare le basi per un futuro in grande stile. Il regalo più grande che i tifosi rossazzurri meritano dopo anni di cocenti amarezze e delusioni.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***