ESCLUSIVA – Stampa pugliese, Carella: “Pregi e difetti del Foggia. Curcio fulcro del gioco. La classifica è corta…”

0
506
foto playnews24.com

Domenico Carella, Direttore della testata Foggiasport24.com che ringraziamo per essere intervenuto ai nostri microfoni, fornisce utili informazioni sul Foggia, prossimo avversario del Catania in campionato:

Come valuti finora la stagione del Foggia?
“Sicuramente di valore, viste le difficoltà iniziali dovute alla partenza ritardata e all’allestimento dell’organico in corso d’opera. La squadra ha trovato una sua fisionomia e un’identità ma soprattutto ha saputo unirsi nelle difficoltà di un campionato del genere. Il terzo posto in classifica, seppur in condominio con Teramo e Avellino, è un dato prezioso per Marchionni, anche alla luce dell’obiettivo che rimane la salvezza”.

Rossoneri in piena zona playoff, ambire al salto di categoria può rappresentare un sogno realizzabile?
“Trovarsi in zona playoff rende il campionato del Foggia più tranquillo e gradevole. Sognare è importantissimo in ogni campo della vita. Ma il salto di categoria è un obiettivo enorme e il Foggia, al momento, deve cosolidare quello che ha costruito. Un’importante occasione per accrescere questa “tranquillità” arriva dal mercato, dove i rossoneri possono ingaggiare rinforzi che garantiscano numericamente dei ricambi, viste le difficoltà che nascono da infortuni e squalifiche”.

Pregi e difetti del nuovo Foggia di Marchionni…
“Tra i pregi c’è la capacità di valorizzare i propri punti di forza. In questo caso l’estro di due uomini come Curcio (che conoscete molto bene) e Rocca. Senza un bomber di nome è il gruppo ad essere il miglior marcatore della squadra che ha creato una piccola e divertente cooperativa del gol. Il difetto? Un organico che numericamente avrebbe bisogno di innesti e qualche disattenzione di troppo in difesa, costata, soprattutto nelle prime partite, alcuni gol subiti”.

Riflessione sul Catania, ti aspettavi qualcosa di meglio o peggio dalla squadra di Raffaele?
“Il campionato è difficilissimo. Ci sono avversari che lottano su ogni pallone, partite ravvicinate, infortuni e tanto altro. Non possiamo considerare questa stagione come “normale”. Al netto della Ternana (che vola) e del Bari, va sottolineato che il Catania è solo a un punto dal terzo posto. La classifica è corta”.

Capitolo Follieri. Negli ultimi tempi l’imprenditore ha provato ad acquisire sia il Catania che il Foggia. È stato davvero sul punto di rilevare il club rossonero, o non hai mai creduto fino in fondo a questa ipotesi?
“Eviterei di rispondere…”.

A Catania molti tifosi si rammaricano per la mancata riconferma di Curcio. Come valuti fin qui il suo percorso in rossonero?
“Un percorso importante, perché è in grado di dare sicurezza alla squadra, perché sa gestire bene il pallone e si prende nei momenti cruciali delle responsabilità in campo. Dagli undici metri fino alla fine di dicembre è stato letale. Bravo Marchionni a valorizzarlo e a renderlo il fulcro del Foggia assieme a Rocca”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***