CATANIA: da Giosa a Golfo, positivo il primo impatto dei neoacquisti

0
465

A pochi giorni dalla chiusura del mercato di riparazione, analizziamo l’impatto iniziale dei neoacquisti rossazzurri. Il primo calciatore ad approdare alle pendici dell’Etna è stato Simone Sales. Il difensore pugliese è arrivato per rimpinguare la retroguardia e sin da subito è sembrato integrarsi al meglio con i nuovi compagni. Molto positivo il suo debutto contro il Foggia dove, insieme a Silvestri e Tonucci, ha formato un trio difensivo di grande esperienza e qualità; è apparso un po’ in affanno invece col Monopoli, dove non è sembrato altrettanto lucido ed attento.

Antonio Giosa si sta già rivelando un acquisto decisamente azzeccato. Al cospetto del Gabbiano, il centrale lucano ha diretto l’orchestra difensiva come se fosse un veterano di questa squadra. Anche a Castellammare di Stabia è parso molto sicuro di sè sia in marcatura che nelle chiusure. Peccato per la deviazione sul tiro di Scaccabarozzi che ha determinato il vantaggio delle Vespe ma, nel complesso, anche in questo caso ha offerto un’ottima prova. L’età non più giovanissima (37 anni) può essere un’incognita, magari gli verrà concesso un pò di riposo in vista del tour de force di febbraio.

Assai gradito il rientro di Andrea Russotto. Il folletto romano, causa infortunio, ha dovuto dare forfait nelle ultime uscite stagionali e la sua assenza si è fatta sentire. In Catania-Foggia è stato infatti uno dei migliori in campo. Si è messo al servizio della squadra provando ad inserirsi tra le linee e offrendo giocate di qualità ai compagni (come il meraviglioso assist per Antonio Piccolo). Il suo recupero sarà determinante per il prosieguo del campionato.

Altro cavallo di ritorno, Matteo Di Piazza. La punta palermitana aveva lasciato tra le polemiche la sponda orientale della Sicilia per poi decidere di ritornarci solamente un anno dopo. Ha dimostrato sin da subito di volersi riscattare, risultando il migliore in campo contro il Monopoli con gol e assist. Nonostante mercoledì sera sia apparso più nervoso e meno lucido sottoporta (clamorosa l’occasione non sfruttata nel secondo tempo), ha le potenzialità per diventare protagonista di questa seconda parte di stagione. Dipenderà molto da lui.

Colpo un po’ a sorpresa, l’esterno offensivo siciliano Francesco Golfo è approdato a Catania nel giro di un paio d’ore, complice l’infortunio di Antonio Piccolo. Il giocatore di proprietà del Parma è reduce da una prima parte di stagione poco esaltante alla Juve Stabia, ma le sue prime apparizioni in rossazzurro lasciano intravedere segnali incoraggianti. Aggiunge qualità, fantasia e rapidità. Vedremo se migliorerà nella finalizzazione, riuscendo a concretizzare quanto prodotto, ma sarà sicuramente una valida alternativa sulle corsie esterne.

L’ultimo acquisto in ordine di tempo è Michele Volpe. Il bomber nativo di Benevento era già in estate nel mirino della dirigenza ma, complice un brutto infortunio al ginocchio, il discorso non era stato approfondito. Avendo avviato un percorso di lavoro individualizzato per tornare a pieno regime, lo vedremo presto a disposizione per contendersi un posto da titolare con Sarao e Di Piazza. Il Catania punta molto sulle qualità e sulla voglia di riscatto del ragazzo che vuole dimostrare ancora una volta di poter fare la differenza in terza serie (17 reti e 3 assist in 60 presenze totali tra Rimini e Viterbese).

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***