BALDINI: “Non guardiamo la classifica, voglio che la prestazioni salgano di livello. Contento di alcuni recuperi”

0
742

L’allenatore del Catania Francesco Baldini rilascia alcune dichiarazioni, alla vigilia della trasferta di Cava de’ Tirreni per affrontare la Cavese:

“Stefania Sberna? Purtroppo non ho avuto la fortuna di conoscerla, però me ne hanno parlato tutti come una persona speciale. Posso unirmi al dolore della famiglia e del Catania. Sarao? Non voglio un Sarao meno generoso, sarei uno stupido. Voglio che abbini la sua generosità alla voglia e determinazione nei movimenti, soprattutto per mandarlo in gol perchè si tolga soddisfazioni personali importanti. Un attaccante deve far gol ma la generosità del mio bomber me la tengo molto, molto stretta. Chi è il vice Maldonado? Lo tengo per me. Ho già un’idea, spero di non averne bisogno e che Maldonado faccia delle grandi prestazioni da qui alla fine, continuando a impegnarsi come sta facendo in allenamento”.

“Cavese? Se ero contento la scorsa settimana di affrontare l’Avellino, perchè non avevo bisogno di preparare la gara a livello motivazionale, adesso l’avversario mi impone di tenere alta la tensione. L’ho fatto tutta la settimana ma ho visto i ragazzi concentrati e volenterosi di continuare il percorso intrapreso. Ho chiesto ai ragazzi di non guardare la classifica ma non devono farlo da qui alla fine, abbiamo un ciclo di partite per prepararci poi allo sprint finale. Voglio che le prestazioni aumentino di livello. Ho avuto riscontri positivi, i ragazzi hanno lavorato con entusiasmo. Oggi alla rifinitura li ho visti concentrati. Ho chiesto di fare la nostra partita, non adeguiamoci all’avversario. Per gli aquilotti sarà una partita fondamentale, Cava è sempre stato un campo difficile quindi mi aspetto una partita importante da parte dei miei ragazzi”.

“Siamo contenti della settimana appena trascorsa. L’entusiasmo sarà fondamentale, questo gruppo ha voglia di fare bene. E’ un gruppo ben allenato, che non ho trovato scarico a livello fisico. Un pò bloccato mentalmente perchè, quando viene mandato via un allenatore, difficilmente ci sono giocatori contenti. Ora siamo nelle condizioni per continuare quanto iniziato la scorsa settimana. Con i cinque cambi i giocatori sono sempre in campo, non capisco la distinzione tra titolari e non titolari, tra chi gioca i primi 45 minuti e chi gioca i secondi tempi. Welbeck è un calciatore che a me piace tanto, è un titolare come lo sono tutti gli altri. Defezioni? Un allenatore è sempre contento quando ha a disposizione tutta la rosa. Sono fuori giocatori importanti, ma non posso che essere felice del recupero di alcuni giocatori. Mi riferisco a Zanchi e Golfo, che hanno svolto il primo allenamento. Speriamo di recuperare presto Silvestri e Tonucci, continuo a pensare che questa sia una rosa competitiva“.

VIDEO: le parole di Baldini

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***