CLAITON: da panchinaro a punto di riferimento in difesa

0
359

Costantemente in campo dal 1′ fino a dicembre, nei mesi successivi il difensore Claiton ha pagato problemi di natura fisica e scelte tecniche scaldando di frequente la panchina. Il brasiliano classe 1984, poi, è stato rispolverato da mister Giuseppe Raffaele per la trasferta di Pagani. Successivamente non ha più lasciato il terreno di gioco, a partire dal vittorioso confronto esterno col Bisceglie.

Poche sbavature, tanta esperienza al servizio della squadra per Claiton che ha persino indossato la fascia da capitano a Torre del Greco. Una sorta di premio, forse, dopo le dichiarazioni rilasciate nel post-gara di Catania-Teramo in cui ci mise la faccia, prendendosi le responsabilità della delicatezza del momento e spronando i compagni a dare tutti qualcosa in più. Fu la gara che sancì l’interruzione del rapporto professionale con Raffaele, sostituito con Francesco Baldini.

Anche il tecnico di Massa ha assunto la decisione di puntare su di lui, dando un contributo valida alla causa rossazzurra nel difficile impegno casalingo con l’Avellino. C’è da scommetterci che sabato, in vista del match di Cava de’ Tirreni, Claiton rappresenterà ancora una volta un prezioso punto di riferimento nella linea difensiva a quattro gradita al neo allenatore. Giocando probabilmente in coppia con Giosa, anch’egli autore di una buona prestazione contro gli irpini.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***