IZCO: titolare e tra i migliori in campo, sabato la controprova

0
620

La vittoria contro l’Avellino è stata fondamentale nel rilanciare le ambizioni di classifica degli etnei (Catania sempre a -3 dal quinto posto ma adesso a +4 dall’ottavo) ed in ottica morale. In tal senso un grande plauso deve essere fatto a mister Baldini che, in pochissimo tempo, è riuscito a toccare le corde giuste, motivando un gruppo che nelle ultime uscite stagionali sembrava aver perso lo smalto e la giusta voglia. In quest’ottica non può certo passare inosservata la gara disputata da Mariano Izco. Il capitano del Catania, al di là delle tante polemiche scaturite ad inizio campionato (e mai del tutto placate) sulla scelta societaria di preferire l’argentino rispetto a Biagianti, non ha vissuto una grande annata, scendendo in campo solamente 16 volte e per un totale di appena 510 minuti con prestazioni poco esaltanti.

L’ex Chievo e Crotone però è sempre stato un vero professionista, evitando qualsiasi discussione, accettando le critiche e lavorando in silenzio per dimostrare tutto il suo attaccamento alla maglia ed alla città. Domenica ha ripagato la fiducia del neo allenatore. Non solo è stato, un po’ a sorpresa, schierato da titolare ma addirittura è risultato uno dei migliori in campo, garantendo quella corsa e quegli inserimenti senza palla che nelle partite precedenti sono mancate. Probabilmente il ritorno al 4-3-3, modulo già noto e congeniale alla mezzala argentina, lo ha agevolato nel dare il meglio di sé, ma per capire se il Catania ed il suo capitano avranno definitivamente cambiato marcia bisognerà attendere la controprova sabato prossimo sul campo della Cavese ultima in classifica.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***