BALDINI: “Vittoria meritata, ma complimenti alla Viterbese. Reginaldo esempio per tutti. Sarebbe stato bello festeggiare con i tifosi”

0
1438

Mister Francesco Baldini analizza la prestazione offerta dal Catania contro la Viterbese, facendo sportivamente i complimenti anche agli avversari:

“C’è da fare i complimenti alla Viterbese, ben allenata da Taurino. Non avevo alcun dubbio. Anche da giocatore lo ricordo molto meticoloso e professionale. Mi aspettavo che la sua squadra fosse tosta, compatta, sapevamo che ci avrebbero fatto fare la partita per poi ripartire sfruttando la loro velocità. Considero la Viterbese un’ottima squadra, faccio i complimenti a chi l’ha costruita. E’ forte là davanti, in mezzo al campo Palermo è un giocatore che mi è sempre piaciuto. Complimenti a loro che spesso nelle ripartenze ci hanno messo in difficoltà ma sapevamo che avrebbero giocato sui nostri errori. Nel primo tempo loro meritavano qualcosina in più, mentre nella ripresa penso che siamo venuti fuori noi facendo una buona partita e meritando la vittoria. Non era affatto semplice affrontare la Viterbese che chiudeva tutti i varchi nella prima frazione, ma mi complimento con la mia squadra che è riuscita a rimanere in partita. Potevamo subire gol, bravissimo il nostro portiere ma anche noi abbiamo creato diverse opportunità. Avremmo dovuto aumentare la qualità del palleggio, non era facile. Aspetto migliorabile, ci stiamo lavorando”.

“Ho una squadra nella sua totalità. La partita la devo giocare sui 95 minuti, devo ragionare sui cambi, su giocatori che nel secondo tempo mi possono riequilibrare la squadra. E’ fondamentale. Ho la fortuna di avere una rosa competitiva. Cosa è mancato? Nella prima frazione loro ci lasciavano il palleggio, abbiamo avuto però troppa voglia di fare, andando anche fuori posizione. Ci sbilanciavamo. Dovevamo essere, invece, più ordinati. Trovando qualche filtrante in più, attaccando maggiormente la profondità per dare più spazio alle mezzali. Questo ho chiesto di fare all’intervallo”.

“Abbiamo incontrato una squadra che si è chiusa, forse da qui in avanti chi ci affronta adotterà questa tattica e, quindi, bisogna lavorare molto su questo tipo di partite sbagliando meno. Della partita di oggi avrei chiesto più qualità e ordine nel primo tempo. Non è facile in poco più di due due settimane provare a fare un calcio diverso dalla precedente gestione. Con questo non dico che il calcio espresso prima fosse sbagliato, parliamo di allenatori diversi che ragionano in modi differenti. Non è semplice adattarsi subito, ma i ragazzi sono stati molto bravi”.

“Reginaldo? Prova molto buona. L’avrei lasciato in campo ancora perchè, soprattutto nel primo tempo, era quello che ci creava la superiorità numerica. Ha intelligenza, giocate importanti, tiene palla, è un giocatore ch non scopro io. Ho premiato il suo modo di allenarsi. Russotto ha avuto qualche problemino in settimana saltando spezzoni di allenamenti per un problema al dito. Ho dato la possibilità di giocare a Reginaldo perchè è  veramente un esempio per tutti. E’ qualcosa di bello vedere allenarsi Regi. Le condizioni di Piccolo? Lo stavo sostituendo, ha fatto questo allungo e non sembra trattarsi di niente di grave. Sarebbe uscito ugualmente, ma chi è entrato lo ha fatto bene. Sia Golfo che Russotto. Per non parlare di Rosaia e Welbeck. Tonucci sono contento di averlo rimesso in campo dopo un periodo di stop causa infortunio. Adesso i ragazzi si godono questi due giorni liberi, ci ritroviamo martedì e valuteremo il da farsi”.

“Vorrei conoscere questa tifoseria, purtroppo non ho avuto modo di farlo. Ho giocato in questo stadio, so cosa vuol dire la spinta del pubblico rossazzurro e mi dispiace non poterla vivere in questo momento. C’è rammarico, mi sarebbe piaciuto festeggiare con i tifosi una vittoria sofferta come oggi. Colgo l’occasione per fare gli auguri di buona Pasqua a tutti”.

VIDEO: le parole di Baldini

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***