BATTUTA D’ARRESTO: adesso è lotta serrata per il quinto posto

0
471

Il Catania è uscito sconfitto dalla sfida con il Catanzaro al termine di un confronto che ha visto la formazione rossazzurra pienamente in partita fino al 75‘, momento in cui il gol di Di Massimo ha spezzato gli equilibri della contesa. La rete siglata dall’attaccante abruzzese ha spianato al successo la squadra di casa, che poi ha raddoppiato nel finale con il centrocampista Baldassin.

Le distrazioni sui due gol sono costate caro agli etnei, che hanno giocato a viso aperto pur non riuscendo a finalizzare la mole di gioco prodotta nell’arco dei 90′. La punizione calciata da Maldonado ad inizio ripresa ha rappresentato la più classica delle occasione mancate per cambiare l’inerzia dell’incontro. Il Catanzaro si è difeso con ordine e ha saputo colpire al momento giusto, quando gli etnei hanno perso lucidità ed energie fisiche.

Il Catania alza bandiera bianca. Mister Baldini conosce per la prima volta il sapore amaro della sconfitta al timone di questa squadra. Il trainer massese sin qui ha avuto un impatto positivo con la realtà catanese, dando nuova linfa al gruppo e mettendo ordine allo spartito tattico. I rossazzurri restano fermi a quota 55 punti nella domenica in cui si sono visti raggiunti dalla Juve Stabia, trascinata al successo sulla Casertana da un Marotta in stato di grazia.

L’attaccante napoletano ieri ha toccato la doppia cifra realizzativa in 12 partite e si prepara a trascinare la sua squadra anche nella gara di recupero con il Catanzaro in programma mercoledì. Il Catania, neanche a dirlo, è spettatore interessato dal momento che la lotta per il quinto posto si è fatta serrata. Il destino dei rossazzurri si snoderà attorno agli ultimi 180′ di campionato: Casertana in casa e Foggia in trasferta sono gli impegni conclusivi che attendono gli uomini di Baldini prima dei play-off.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***