CATANIA – VITERBESE: ex, Volpe il grande assente. Mbende e Salandria contro il loro passato

0
321

La trentaquattresima giornata di campionato vedrà il Catania affrontare la Viterbese allo stadio “Angelo Massimino”. Nonostante un campionato abbastanza anonimo, i laziali (in astinenza da vittoria da cinque turni) rappresentano comunque un ostacolo insidioso, avendo ottenuto fin qui il nono rendimento esterno (frutto di 4 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte) con 19 punti conquistati e 18 gol realizzati. Dal canto loro gli etnei possono contare su uno stato di forma ritrovato ed un rinnovato spirito di squadra grazie alla scossa apportata dal nuovo timoniere Francesco Baldini (con l’ex allenatore del Trapani in panchina i rossazzurri hanno vinto due gare su due).

Tra i tanti spunti che questo match offrirà, sicuramente non può passare inosservata la presenza di alcuni ex. Dopo la stagione 19/20 trascorsa alle pendici dell’Etna, da quest’anno Emmanuel Mbende difende la retroguardia dei leoni. Per il centrale scuola Borussia Dortmund il campionato appena trascorso è stato altalenante con un processo di ambientamento un po’ difficoltoso. Durante la sua breve esperienza in terra sicula il difensore tedesco-camerunese ha dimostrato di possedere ottime doti atletiche ma anche qualche lacuna a livello tecnico, totalizzando complessivamente 23 presenze ed 1 gol (realizzato il 23 Ottobre 2019 contro il Bisceglie).

Nell’ambito di un rinnovamento generale operato in estate dalla SIGI anche Francesco Salandria ha dovuto abbandonare la sponda orientale dell’isola accasandosi proprio alla Viterbese. Il mediano calabrese era arrivato nel mercato di Gennaio 2020 dalla Reggina e, sin dal suo esordio, era riuscito a farsi apprezzare per la sua qualità in palleggio e per l’ottima visione di gioco. Nonostante si sia dimostrato un buon interprete la società ha comunque deciso di cederlo dopo pochi mesi. In totale sono state 11 le apparizioni con la maglia dell’Elefante condite anche da 1 rete (siglata nella gara contro il Bisceglie prima dello sospensione del campionato).

Chi sarà sicuro assente per il match del “Massimino” ma che ha lasciato un ottimo ricordo in Tuscia è Michele Volpe. L’attaccante di proprietà del Frosinone con i gialloblu ha disputato la migliore stagione in carriera a livello professionistico, siglando nella stagione passata 10 marcature ed 1 assist in 22 partite di campionato. Infine anche l’attuale D.S. etneo Maurizio Pellegrino può considerarsi un ex. Dal ’93 al 94’ e dal ’97 al ‘99 l’attuale dirigento etneo ha militato da calciatore in gialloblu chiudendo con i leoni la carriera sul rettangolo verde. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo ha intrapreso l’avventura in panchina, iniziando come vice allenatore proprio tra le fila dei laziali e rimanendo lì per due stagioni, dal 1999 al 2001.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***