GIOCARE DIVERTENDOSI: il mood del Catania di Baldini

0
519

“Amo un certo tipo di calcio, gli ho proposto le mie idee e loro le stanno mettendo in pratica con tutta la voglia e passione che hanno. Si divertono ma, come dice Velasco, il divertimento c’è quando le cose vengono fatte seriamente. Adesso dobbiamo essere bravi a non cambiare di una virgola il nostro atteggiamento“.

Dichiarazioni che mister Francesco Baldini aveva rilasciato nel post-gara di Catania-Potenza. Il campo evidenzia come l’atteggiamento della squadra sia rimasto immutato. Anche in occasione dello sfortunato ko di Catanzaro, il Catania non ha cambiato mentalità. Voglia e passione s’intrecciano in questo gruppo intento a fare le cose per bene, adottando sempre uno spirito propositivo. Non è un Catania che si adegua agli avversari, ma che sa di avere una precisa identità: offende l’avversario, aggredisce alto, riconquista velocemente palla e preme sull’acceleratore facendo capire subito di volere imporre il proprio gioco. I dati del possesso palla dei rossazzurri sono sempre in favore del Catania di Baldini, che crea spesso e volentieri i giusti presupposti per provare a far male allo sfidante.

Domenica la Casertana non si è rivelata una formazione dalla cifra tecnica elevatissima ma, nel corso della stagione, ha messo in difficoltà numerose compagini ed è la stessa che andò a vincere proprio contro l’Elefante nella gara d’andata. Il tecnico Federico Guidi ha riconosciuto che i rossazzurri, rispetto al match di Caserta, sono un’altra squadra ritenendola persino la più forte del campionato dopo la Ternana. Concetto identico espresso dal terzino Cristiano Del Grosso. Musica per le orecchie dei tifosi etnei. Cinque vittorie nelle ultime sei partite, del resto, non possono essere frutto del caso. Bene, però, fa Reginaldo ad avvertire il gruppo di non montarsi la testa. Giusto continuare sulla strada intrapresa, con un Maldonado che con il piede che si ritrova fa quello che vuole in un contesto di squadra che ha sfornato una prestazione rasente la perfezione, diretta conseguenza di un 3-0 indiscutibilmente legittimo. Giocare divertendosi, questo l’indirizzo del Catania di oggi: bello, affamato e spavaldo.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***