MAUGERI: “Ho chiesto chiarezza, ma nessun riscontro. Comunicato Ferraù mi ha lasciato perplesso. Lancio idea per i tifosi…”

0
1055

Intervenuto ai microfoni di Antenna Uno Notizie, Angelo Maugeri, socio di SIGI e rappresentante di Ecogruppo Italia, commenta il comunicato emesso negli ultimi giorni e la risposta dell’avvocato Giovanni Ferraù:

“In merito al comunicato voglio precisare che chiedevo, soprattutto, trasparenza e chiarezza su alcune cose che sono state fatte, alcune cose di cui si parlava ma di cui io non ero al corrente. Naturalmente prima di arrivare al comunicato stampa avevo fatto, qualche mese fa, richiesta verbale. Le risposte poco esaustive non mi sono piaciute, ho chiesto ripetutamente delucidazioni, anche sulla questione Tacopina e sul perché l’accordo è saltato. Ho chiesto informazioni anche sulla questione affitto di Torre del Grifo, su chi fossero questi personaggi ai quali si sta affittando e se era stata fatta una due diligence per avere informazioni sulla solidità economica e, soprattutto, per avere garanzie. Non metto in dubbio che siano brave persone, ma ovviamente da socio è un mio diritto sapere queste cose. Quindi non c’era un attacco a nessuno. Dal momento che queste informazioni non sono arrivate, ho dovuto fare una PEC. A distanza di oltre due settimane non ho ricevuto alcun riscontro. Tra l’altro mi aspettavo che, nell’assemblea soci di lunedì, venisse presa in considerazione questa mia richiesta che, invece, è stata ignorata”.

Il comunicato del presidente del CdA Ferraù? Mi ha lasciato perplesso perché avrebbe anche potuto darmi una risposta su quello che avevo chiesto perché non avevo chiesto la luna ma soltanto chiarezza. Sono stato accusato di non aver portato avanti il Catania Channel dopo averlo presentato. Purtroppo non ci sono state le condizioni per poter concretizzare, ad esempio perché non ci sono stati gli spazi per ospitarlo. Per quanto riguarda le quote messe dai tifosi io non sono mai stato d’accordo perché non era quello il modo legale, chiaro e trasparente, per fare un azionariato diffuso. Considerando che io uscirò e le quote rimarranno in SIGI perché non chiedo il rimborso, lancio un appello, un’idea. Se ci sono i tifosi rappresentati da un legale, qualcuno preparato nell’ambito societario che vuole presenziare all’assemblea dei soci, io posso delegare. Lo studio dell’avvocato Massimiliano Jelo di Lentini è a disposizione, se qualcuno vuole avere qualche informazione io sono disponibile a far si che i tifosi abbiamo maggiore chiarezza sulla gestione. Sperando sempre che il Catania vada avanti in campionato e migliori la situazione attuale”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***