VERSO CATANIA-AVELLINO: alla scoperta degli irpini

0
110

Nel turno infrasettimanale di Serie C, il Catania affronterà tra le mura amiche una delle corazzate di questo torneo: l’Avellino di Piero Braglia. Il tecnico dei biancoverdi, nonché ex di turno, ha tra le mani una delle compagini più forti del girone, una squadra ricca di talento, esperienza ed individualità molto importanti. Rispetto alla passata stagione sono rimasti tutti i big del gruppo (Maniero, Tito, Forte, De Francesco, Aloi, D’Angelo, Carriero e Silvestri) ai quali sono stati aggiunti dei veri e proprio top player per la Serie C come Kanoute, Mastalli, Di Gaudio, Scognamiglio, Mignanelli, Micovschi e Plescia che hanno ulteriormente innalzato il tasso qualitativo dei biancoverdi.

Nonostante la rosa a disposizione, il campionato dei campani è però partito parecchio a rilento con appena 2 vittorie, 6 pareggi ed 1 sconfitta. L’odierno 10º posto in classifica, con appena un punto di vantaggio sul Catania, testimonia le grosse difficoltà degli irpini in questo avvio di stagione e lo stesso mister toscano è stato messo in discussione salvo poi essere riconfermato. Per ciò che riguarda il modulo tattico il tecnico dei lupi ha spaziato molto tra difesa a 3 e 4 alternando soprattutto il 3-5-2 ed il 4-3-3; presumibilmente proprio quest’ultima opzione dovrebbe essere utilizzata per la sfida del Massimino, schierandosi così in maniera del tutto speculare ai padroni di casa.

Infine dal punto di vista storico l’U.S. Avellino, fondato nel 1912, come moltissime gloriose realtà sportive meridionali ha vissuto sia momenti di grande giubilo (gli irpini occupano il 43º posto della classifica all-time della Serie A) che fasi di estrema negatività come il fallimento nel 2009 e la successiva esclusione dalla Serie B nel 2018 con la ripartenza dai Dilettanti; da segnalare inoltre le 10 partecipazioni consecutive in massima serie (dal ’78/79 al ’87/88 con due ottavi posti come miglior piazzamento raggiunto), la vittoria del Torneo Estivo 1986 (competizione ufficiale nella quale parteciparono tutte le squadre di Seria A eliminate prima delle semifinali di Coppa Italia) e lo Scudetto di Serie D nel 2019.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***