PAGELLE DI REPARTO: derby stravinto a centrocampo. Moro devastante in attacco. La difesa concede poco

0
783

Al termine del derby Catania-Palermo, pubblichiamo le consuete pagelle di reparto relativamente alla prestazione offerta dai rossazzurri. Valutazioni positive, dimostrando sul campo la squadra di Baldini di meritare la conquista dei tre punti:

DIFESA, 7
Nonostante il Palermo vantasse un potenziale offensivo elevato per la categoria, la difesa etnea – spesso nel mirino della critica – concede pochissimo alle aquile. Stancampiano viene impegnato poche volte, effettuando un grande intervento sul risultato di 1-0 nella ripresa. Monteagudo continua a fare registrare segnali di crescita, supportato dall’esperienza di Claiton ma molto bene si è comportato anche Ercolani, subentrato al brasiliano ad inizio ripresa mantenendo altissima la concentrazione fino alla fine. Sulle corsie laterali quanta corsa per Calapai! Corre come un indemoniato, rendendo la vita difficile ai rosanero. A sinistra, invece, non benissimo inizialmente Pinto ma, con il passare dei minuti, aumenta i giri del motore facendo la sua parte. Nel secondo tempo subentrano anche Albertini e Zanchi con un impatto positivo. Soprattutto quest’ultimo, che spinge con regolarità e dirompenza sulla sinistra. Suo l’assist a beneficio di Moro per il 2-0.

CENTROCAMPO, 8
Pochissime sbavature ed imprecisioni. Maldonado in cabina di regia non dispiace. Rosaia lotta come un gladiatore recuperando una miriade di palloni. Greco gioca con equilibrio e la giusta miscela di aggressività, grinta e qualità. Quando va in accelerazione diventa spesso imprendibile per la squadra di Filippi, macinando chilometri e chilometri. C’è spazio anche per Provenzano nella ripresa, in un momento in cui cambia la disposizione tattica del Palermo che prova a mettere più fantasia e tecnica in avanti. Il centrocampista palermitano, dal canto suo, non lesina sforzi scendendo subito in campo con lo spirito giusto. Gara stravinta dal Catania in mezzo al campo.

ATTACCO, 7.5
Segna sempre lui, Moro. Ormai c’è da essere monotoni, non fanno più notizia i gol dell’attaccante patavino, che con la doppietta nel derby sale a quota 18 centri in campionato. Trasforma con freddezza il rigore dell’1-0, firma il raddoppio che mette la parola fine al match con una pregevole giocata. Sfiora anche il tris nei minuti successivi. Russini crea notevoli disagi alla difesa palermitana dialogando frequentemente con Greco. L’episodio dell’espulsione rischia di compromettere tutto (doppio giallo), ma non si può non sottolineare la bontà della prova offerta dall’ex Cesena. Finalmente, poi, parliamo di un super Biondi. Tra i migliori in campo in assoluto, l’esterno offensivo catanese viene schierato a sorpresa dall’inizio, ripagando la fiducia di Baldini che lo aveva visto molto carico in settimana. Cuore, generosità e mentalità. Piacevole sorpresa.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***