FUTURO CATANIA: l’asta competitiva ultimo grande step da superare, attenzione a sciacalli ed avventurieri…

0
1393

La proroga dell’esercizio provvisorio concessa dal tribunale fallimentare ha sicuramente infuso nuove speranze nei supporter rossazzurri che stanno vedendo, in modo sempre più concreto, la possibilità di intraprendere un nuovo percorso calcistico partendo proprio dalle ceneri del Calcio Catania 1946 matricola 11700. Tuttavia, prima di esultare e cantare vittoria troppo presto, occorre prestare la massima attenzione verso l’ultimo e più importante step: in attesa di capire quando si svolgerà l’asta competitiva, bisognerà valutare quali soggetti parteciperanno effettivamente al bando e quali garanzie economico-progettuali garantiranno. Se, come dichiarato in questi giorni dal sindaco Pogliese, diversi gruppi imprenditoriali hanno già dimostrato interesse verso la “questione Catania” e dunque il rischio che l’asta si concluda senza alcun compratore sembrerebbe essere lo scenario meno probabile (in quest’ultimo caso il Calcio Catania dovrebbe inevitabilmente chiudere i battenti e ricominciare da zero la prossima estate), rimane da capire chi riuscirà ad acquistare il club e quali saranno le disponibilità finanziarie ed intenzionali.

Ovviamente l’organo giudiziario avrà il compito di vegliare e vigilare sul titolo sportivo, cedendolo a colui (o coloro) che riterrà più affidabile non soltanto da un punto di vista prettamente economico ma anche tecnico, assicurando un futuro roseo e splendente ad una delle compagini sportive più importanti del meridione. Il rischio concreto è che possano presentarsi sciacalli o avventurieri che vogliano solamente lucrare sulla pelle del Calcio Catania. Attenzione a non affidare le macerie della vecchia società a soggetti improvvisati o con poca esperienza ma soprattutto senza una minima progettualità. Tra ritorni nostalgici ed esponenti dell’ormai ex proprietà, sono tantissime le notizie che in queste ore si susseguono sui possibili interlocutori interessati. L’obiettivo adesso sarà quello di trovare un imprenditore, locale o straniero che sia, realmente interessato all’Elefante e che possa, nel giro di pochissimo tempo, riportare in alto il Catania Calcio.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***