PORTIERI: Stancampiano in difficoltà, cambio a difesa dei pali contro il Catanzaro?

0
1759

Per come maturato, il 3-3 del “San Nicola” ha lasciato l’amaro in bocca ai sostenitori rossazzurri che già pregustavano il colpaccio sul campo della capolista. In effetti per quasi tutti i novanta minuti di gioco l’Elefante ha tenuto molto bene il campo, mettendo in grande difficoltà il Bari ma pagando a carissimo prezzo le solite amnesie difensive. Anche contro il Bari la truppa di Baldini ha evidenziato i consueti pregi e difetti, dimostrando oltre all’unità d’intenti, lo spirito battagliero ed ottime potenzialità dalla cintola in su, ma grosse lacune a livello difensivo. In particolar modo ha inficiato negativamente sul risultato la poco brillante prestazione di Stancampiano.

L’estremo difensore palermitano infatti ha colpe evidenti sulle reti biancorosse, sbagliando sia il posizionamento che il tempo di uscita. Sulla prima marcatura di Antenucci il numero uno etneo ha incassato il gol sul proprio palo, mentre sul definitivo 3-3 di Cheddira ha calcolato male i tempi dell’uscita, permettendo all’attaccante biancorosso di scavalcarlo con un pallonetto di testa. Purtroppo il classe ’87 non è nuovo a prove rivedibili, registrando diversi interventi “incerti” in stagione (su tutti la papera contro l’ACR Messina) che sono costati punti pesanti. Al di là degli errori individuali però, ciò che preoccupa maggiormente è stata la sensazione generale di mancanza di sicurezza tra i pali, che indubbiamente non permette neanche al (fragile) pacchetto arretrato di dormire sonni tranquilli.

Vista la necessità di migliorare proprio la tenuta difensiva, perché non proporre una nuova staffetta tra i pali in vista del prossimo impegno contro il Catanzaro? Qualche settimana addietro l’ex preparatore dei portiere Armando Pantanelli ha precisato come il trentacinquenne ex Trapani fosse il titolare del Catania dietro esplicita scelta di mister Baldini. Tuttavia, come lo stesso tecnico toscano ha già evidenziato più volte, sotto la propria guida nessuno ha il posto garantito, dunque chissà che proprio contro i giallorossi non possa essere ripescato Andrea Sala. Una cosa è certa: per migliorare la solidità difensiva e raggiungere quanto prima la matematica salvezza, tutti dovranno limitare al minimo gli errori.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***