FUTURO CATANIA: non ci sarà spazio per nessun socio Sigi? Il nodo da risolvere è il debito sportivo (e non solo)

1
2611

Debito sportivo quantificato dal Tribunale in circa tre milioni di euro, con il prezzo base della nuova asta dimezzato rispetto al precedente bando. Questo lo scenario per chi fosse concretamente interessato a rilevare il ramo calcistico del Catania, operazione finalizzata all’ottenimento dell’affiliazione ad opera della FIGC e della concessione del titolo sportivo. A tal proposito è importante evidenziate come, all’interno delle NOIF (Norme Organizzative Interne della FIGC) aggiornate alla data dell’11 gennaio 2022 si faccia riferimento alla necessità della eventuale nuova proprietà “di essersi accollata e di avere assolto tutti i debiti sportivi della società cui è stata revocata l’affiliazione ovvero di averne garantito il pagamento mediante fideiussione a prima richiesta rilasciata da istituti bancari, da società assicurative e da società iscritte all’Albo Unico ex art. 106 TUB, aventi i requisiti previsti per gli enti tenuti alla emissione delle fideiussioni, richieste dal Sistema delle Licenze Nazionali in ambito professionistico”. Ed è proprio qui che si gioca principalmente la partita.

Le 500mila euro fissate come base d’asta rappresentano solo la minima parte del percorso che dovrà portare il Catania alla salvezza del titolo sportivo. In buona sostanza chi eventualmente rileverà il ramo calcistico del club all’asta dovrà dimostrare di possedere garanzie economiche tali da assicurare la continuità aziendale nel tempo (si parla di cifre superiori a 10-15 milioni di euro). Sempre riferendoci alle NOIF aggiornate, l’articolo 52 comma 3 evidenzia: “I soci e gli amministratori della nuova società non devono aver ricoperto, negli ultimi 5 anni, il ruolo di socio, di amministratore e/o di dirigente con poteri di rappresentanza nell’ambito federale, in società destinatarie di provvedimenti di esclusione dal campionato di competenza o di revoca dell’affiliazione dalla FIGC”. Passaggio che, di fatto, escluderebbe l’ipotesi che componenti di Sigi, ad esempio, possano tornare di moda in orbita Catania.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

  1. Ma state scherzando???Quelli di Sigi,devono sparire tuttiiiiiii!!Il danno l’hanno fatto,tutti a casa e alle loro occupazioni

Comments are closed.