MONTEAGUDO-LORENZINI: avanti al centro della difesa con la “strana coppia” ideata da Baldini

0
213

L’arrivo di un nuovo calciatore all’interno di una squadra già rodata e collaudata può rivelarsi un’arma a doppio taglio, andando ad intaccare gli equilibri del gruppo. In casa etnea non è stato il caso di Filippo Lorenzini, atleta di grande esperienza e qualità, che non ha stravolto il percorso di ambientamento e maturazione nel calcio italiano di Juan Monteagudo.

Entrambi sono mancini di piede ed occupano il medesimo ruolo al centro della difesa. La loro coesistenza non sembrava così semplice. L’avvento dell’ex Turris alle pendici dell’Etna avrebbe potuto preannunciare una staffetta continua tra i due, accantonando l’idea di una difesa più giovane e dinamica (composta proprio dall’argentino e dal classe ‘95) in favore di un reparto più “tradizionale”, costituto dal destrorso Claiton e proprio uno tra Lorenzini e Monteagudo. Mister Baldini però ha deciso di andare controcorrente, rimescolando le carte in tavola e schierando quasi sempre entrambi dal primo minuto.

Nonostante le premesse e le perplessità iniziali riguardanti un duo centrale tutto mancino, la “strana coppia funziona, con i due atleti che hanno assicurato maggiore equilibrio al reparto difensivo, dimostrando di avere raggiunto una buona intesa e di poter coesistere. Nelle cinque gare finora disputate da questo duetto, il Catania ha raccolto 3 vittorie, 1 pareggio ed una sconfitta, realizzando 7 reti e subendone 3 (DR +4). Le migliorie sono testimoniate anche dal fatto che, finora, l’Elefante non ha incassato più di una rete a partita, riuscendo peraltro a mantenere inviolata la  propria porta per due gare consecutive. La tendenza di Baldini è quella di trarre sempre il meglio dai propri uomini e di sviluppare nuove soluzioni che possano aiutare il team nel raggiungimento dei propri obiettivi stagionali. Dando, in questo caso, fiducia alla coppia centrale Monteagudo-Lorenzini.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***